• Stay

Il famoso scrittore francese Jean-Paul Sartre diceva: “il bagaglio più pesante è una borsa vuota”. Ed è proprio così che va inteso il viaggio, come un’esperienza unica che fa sì che, quando si torna a casa, si abbia la valigia piena di bei ricordi invece che di souvenir che vanno ad abbellire delle mensole. E di solito il viaggio prima o poi passa da un albergo. Quante ore passate su internet a cercare la sistemazione giusta, mille finestre aperte, e alla fine vince quello preferito dalla maggioranza. L’attenzione all’hotel più comodo e bello si fa sempre più predominante nelle scelte del turista, se poi la struttura al proprio interno ha delle collezioni d’arte da far impallidire i musei principali delle città in cui si trova, allora abbiamo fatto bingo! Mettiamo il caso che fuori cci sia un tempaccio e che piova a dirotto tutto il giorno: nessun problema, andiamo a visitare le opere nel nostro albergo. Chiaramente stiamo parlando di strutture alberghiere a 5 stelle, vista l’incredibile offerta. Da Roma a Oslo fino ad arrivare ai Caraibi, ecco dove soggiornare per vivere nell’arte.

Walled Off Hotel, Palestina
Diciamo che questo albergo ideato dal grande artista britannico Banksy è un vero e proprio messaggio politico. Si trova proprio sul confine che divide la Palestina e Israele, e oltre alla visuale definita la più brutta del mondo (il muro di Gaza) all’interno dell’albergo troverete tantissime sue opere. Anzi, se prenotate una camera in particolare, “La stanza di Banksy”, dormirete con uno dei suoi lavori più discussi che raffigura un israeliano e un palestinese che si sfidano a cuscinate!

The Thief, Oslo, Norvegia
A parte una vista mozzafiato, spa all’avanguardia e delle suite da brividi, questo design hotel ospita opere di grandissimo spessore. Vista la posizione (si trova proprio accanto al museo di arte contemporanea Astrup Fearnley), questo hotel ha il permesso di attingere dalla collezione del museo per presentare opere importanti in punti strategici dell’albergo. E tutte le camere hanno un pezzo di valore al proprio interno.

Villa Amistà – Byblos Art Hotel, Verona, Italia
L’hotel in questione si trova all’interno di questa elegantissima villa veneta del XVI secolo. Il Byblos Hotel possiede una collezione d’arte molto ricca: solo per citarne alcuni possiamo dire che troverete affreschi del Seicento che convivono con pezzi di design moderno, opere di Kapoor, Damien Hirst, Basquiat, Rebecca Beecroft, Marina Abramovich. Il colori pastello dominano i corridoi e le camere più importanti dell’albergo. Un gioiello italiano a tutti gli effetti.

The Dolder Grand, Zurigo, Svizzera
Signore e signori siamo di fronte a uno di quegli alberghi da sogno. Ha una vista meravigliosa sulle alpi svizzere e sul lago di Zurigo, ma è all’interno che questo hotel mostra il meglio di sè. Opere dei maggiori autori dell’era contemporanea: Mirò, Tinguely, Botero, Pomodoro e Murakami. E poi ancora Andy Warhol, Dalì, e le installazioni di Anish Kapoor e Zaha Hadid. Noi siamo rimasti senza parole.

The Eden Rock Art Gallery, St. Barts
Situato in una posizione strategica, ovvero a pochi metri dalle acque cristalline dei Caraibi, questo residence ospita delle mostre eccezionali. In programmazione nei prossimi mesi troviamo; “Salvador Dalí – Sculpture Collection”, Jean-Charles de Castelbajac, mentre negli anni passati ha ospitato Terry Richardson e una collezione privata di Saint Laurent.

Rome Cavalieri, Waldorf Astoria Hotels & Resorts, Roma, Italia
I cittadini della Città Eterna lo definiscono un orgoglio in città, mentre chi ci è stato fa una fatica immensa a dimenticarlo. Questo hotel che domina tutta Roma dall’alto, ha una collezione d’arte dal valore inestimabile. Grazie ai proprietari (grandi appassionati e intenditori di arte) in tutto l’albergo troverete opere di tutte le epoche, una più bella di un’altra. Volete qualche esempio? Un quadro del Tiepolo proprio nella lobby, e la famosa “sequenza del dollaro” di Andy Warhol, così come la scrivania appartenuta a Napoleone. Fidatevi, vi girerà la testa da cotanta bellezza.

Hotel Continental, Oslo, Norvegia
Questo meraviglioso albergo ha al suo interno un bar che non solo prepara cocktail squisiti ma possiede anche la più grande collezione privata al mondo di uno dei più controversi artisti norvegesi, Edvard Munch. Da URLO. 😉

Tagged in:

12 risposte a “Hotel con collezioni d’arte: quando un albergo è anche un museo!”

  • Wow! I am really impressed with this article, thank you for sharing!

    Rispondi a Ella
  • wooow this are quite an amazing hotels.
    Going to visit Oslo soon. Thanks for the heads up.

    Rispondi a karla
altri commenti...

Parla con noi!