Volevamo subito partire con l’abbattere uno stereotipo sugli svizzeri, e invece niente da fare, il treno che da Milano Centrale è partito alla volta di Lugano è arrivato puntuale spaccando il secondo! Ma va benissimo così, anche perché a sfatare tutti i cliché sulla città del Canton Ticino ci abbiamo pensato noi, vivendola in una maniera più giovane e informale. Abbiamo avuto l’occasione di visitare la città svizzera grazie all’invito di Lugano Turismo che ci ha ospitato per 48 ore all’insegna della cultura, viste mozzafiato, ottima cucina e nightlife. Ecco quindi una mini guida se volete vivere una Lugano low cost e super giovane!

DAY 1
Cercate di prendere il treno la mattina presto in modo tale da avere un’intera giornata davanti, perché di cose da fare a Lugano ce ne sono davvero tante. La prima che vi consigliamo è una visita a una delle strutture più belle di tutto il paese, il LACLugano Arte e Cultura, ovvero un museo, un teatro, un centro espositivo… un luogo davvero multiforme! Le mostre ospitate sono sempre più gradite ai visitatori, ma è il teatro all’interno che ci ha colpito profondamente: una nuova sala concertistica e teatrale da 1000 posti, interamente rivestita in legno e dotata di una speciale conchiglia acustica modulare e rimovibile, un tesoro in cui ascoltare il vostro concerto preferito.

Dopo la cultura è tempo di placare la fame che vi sarà inevitabilmente venuta: il nostro consiglio è di andare a mangiare in una delle terrazze più alte e panoramiche della zona, nel ristorante che fa parte dell’albergo THE VIEW, in cui noi abbiamo anche alloggiato, nella zona di Paradiso. Questa struttura ha aperto da poco tempo ma sta già facendo impazzire i ticinesi e i turisti per la cucina mediterranea rivisitata. Un consiglio su cosa ordinare: orecchiette alle verdure di stagione, e salmone sul letto di cous cous come secondo. Ottimo cibo + vista sul lago= goduria infinita!

Dopo pranzo è il momento di divertirsi un po’ all’aperto: lo sapevate che sul Lago di Lugano ci sono tantissimi sport da fare? Dalla canoa al kayak, fino allo Stand Up Paddle. Noi abbiamo provato quest’ultima attività, che consiste nello stare in piedi sulla tavola da surf riuscendo a rimanere in equilibrio usando un solo remo. Se siete bravi spingetevi al largo, lo scenario che vi presenterà davanti è pazzesco.

Sta arrivando la sera: concedetevi una bella doccia e poi una cena in un grotto, un locale tipico della Svizzera italiana, fatto in pietra, con tanto verde e con menù rigorosamente tradizionale. Vi consigliamo vivamente Grotto Cavicc a Montagnola: il posto è davvero suggestivo con tavoloni in legno e lucine colorate che fanno da cornice. Prendete assolutamente un piatto di carne (le costine per esempio!): non è un consiglio, ma un ordine!

Dopo cena, se ne avete ancora le energie, fate una passegiata lungolago: in estate, soprattutto di sera, c’è vita e tutti i giovani approfittando del tempo bello per riversarsi in strada a bere un drink. Il giovedì sera poi i luganesi danno ufficialmente il via al weekend, e il locale di riferimento è il Mojito, un localino in pieno centro e ovviamente con posizione strategica sul lungolago. Un cocktail prima di andare a letto è la cosa migliore per salutare questa giornata super intensa!

DAY 2
Anche se la sveglia suona presto, quando poi aprirete le finestre della vostra camera e vi troverete davanti il lago dalle acque blu, il sole caldo e pulito e le montagne che abbelliscono un panorama già perfetto, la voglia di uscire sarà immediata. Ma prima di uscire fuori a fare una bella colazione, non potete lasciare Lugano senza aver provato la meravigliosa spa dell’Hotel THE VIEW: pensate che è una delle più organizzate e grandi della città. Affidatevi alle mani esperte del personale, che vi farà dei massaggi incredibili, e godetevi la piscina al coperto sul rooftop!

Dopo questo meritato relax andate in centro in via Pessina ed entrate nel Grand Café al Porto, uno dei bar più iconici di tutto il cantone. Oltre ad avere un personale davvero super gentile (la signora al banco è adorabile), le torte di cioccolata sono la fine del mondo! La miglior colazione, non c’è che dire!

Per smaltire il dolce che vi siete appena concessi, perdetevi in una passeggiata tra i vialetti che si trovano nel centro città. A un certo punto vi imbatterete in un concept store, il Mauri Concept, che rappresenta un punto di riferimento importante della città. Qui troverete di tutto, dal design al parrucchiere, dall’estetista al ristorante. Una bella e moderna scoperta!

Il tempo vola ed è già arrivata l’ora di pranzo! E visto che la torta mangiata a colazione vi ha fatto sentire immediatamente in colpa, per pranzo vi consigliamo di stare leggeri e di prendere del cibo al sacco. Sì, avete letto benissimo, a Lugano è anche possibile fare un pic-nic e non per forza spendere molto al ristorante. Ragion per cui fiondatevi da Natural Food, un negozietto che vende per lo più prodotti vegan, nel rispetto del pianeta e di chi lo abita, utilizzando prodotti locali ed escludendo quelli di origine animale. Piatti semplici ma ricercati, senza dimenticare il rapporto prezzo-qualità. Troverete anche pizzette, piadine, paste fredde e sushi vegan! Scegliete tra i mille prodotti in vetrina e fatevi preparare un take away da portare al parco. Il Parco Ciani è la scelta migliore, è raggiungibile a piedi dal locale, e anche perché è veramente bello. Mettetevi sulle tante panchine che ci sono, oppure se siete più comodi sedetevi sul prato. Veloce, buono e all’aria aperta!

Adesso che la pancia è soddisfatta, volevamo suggerirvi un posto super nuovo che in poco tempo ha catturato l’attenzione dei luganesi e dei turisti dal palato sopraffino. Stiamo parlando del Forziere del Vino all’interno di uno degli alberghi più belli della Svizzera, lo Splendide Royal. Il Forziere è un ambiente chic e disinvolto, e al proprio interno sono conservati ed esposti oltre quattrocento vini selezionati da tutto il mondo, tra cui risaltano le eccellenze del ricco territorio ticinese. Se siete in compagnia potete anche provare il Blind Tasting e scommettete tra i vostri amici chi ne riconosce di più!

Visto che siamo in mood “alcolico”, prima di partire concedetevi un ultimo aperitivo a calar del sole. Tornate quindi nella piazzetta del LAC, ma non ammirare una mostra bensì per assaggiare i cocktail tra i più buoni della zona al Lac Café by Gabbani, il posto più trendy in estate per fare l’aperitivo.

è arrivato il momento, quello più triste, di partire. Di questo viaggio a Lugano ci portiamo a casa le energie positive, e la scoperta che nonostante sia una città decisamente ricca ed elegante, anche i più giovani possono trovare spazio e divertirsi senza spendere una fortuna.

 Foto di Filippo Tagliabue

4 risposte a “48 a Lugano: una guida insolita e giovane alla città”

altri commenti...

Parla con noi!