Sapete che oggi è il giorno della birra? Che capiti nel mezzo dell’estate è la cosa migliore: cosa c’è di meglio di una bella birra fresca sotto al sole rovente? L’importante è farlo sempre con moderazione e soprattutto quando l’età ce lo consente! Anche perché la birra, se assunta nelle dosi giuste, fa davvero bene! Non è un caso che una top model come Bella Hadid, nel suo recente viaggio a Francoforte, non abbia aspettato molto per gustare un buon boccale di birra! Se volete essere belle come lei, ascoltate queste tre curiosità beauty sulla birra che abbiamo trovato per voi!

 

 

Fa bene ai capelli

Sapete che Carlsberg, uno dei principali produttori di birra al mondo, ha lanciato qualche anno fa una linea di shampoo e balsamo alla birra? Ebbene sì, i benefici della birra sui capelli sono noti ormai da moltissimo tempo. Questa bevanda, infatti, è ideale soprattutto per chi ha i capelli chiari, in quanto i suoi ingredienti sono degli schiarenti naturali. Se volete valorizzare i riflessi naturali della vostra chioma, potete usare la birra sia come maschera nutriente, insieme a yogurt e miele, sia dopo lo shampoo, nebulizzandola dopo averla ben diluita in acqua e lasciandola in posa per qualche minuto dopo aver massaggiato bene la cute.

 

Fa bene alla pelle

Scommettiamo che la birra diventerà la vostra alleata di bellezza numero uno quest’estate? Vi spieghiamo perché. In estate, quasi tutte le donne devono fare i conti con piedi screpolati e disidratati, un inestetismo molto fastidioso soprattutto in un momento dell’anno in cui indossiamo scarpe e sandali aperti. La birra è un vero toccasana: basta versarne mezzo bicchiere in circa mezzo litro di infuso alla menta e lasciare i piedi a mollo per circa un quarto d’ora. Sarà molto più facile eliminare la pelle morta con la pietra pomice, vedrete! Per questa sua naturale proprietà esfoliante, potete aggiungere un po’ di birra anche al vostro scrub naturale per il viso.

 

Fa bene al fisico

La birra non fa solo bene a pelle e capelli. Se assunta con moderazione e in modo responsabile, può aiutarci a combattere contro l’invecchiamento. Secondo alcuni studi recenti, infatti, lo xantumolo, un componente attivo presente nel luppolo, avrebbe un effetto protettivo sul cuore e sulle cellule cerebrali, aiutando a prevenire i danni collegati a malattie come Parkinson, Alzheimer e tumori. Inoltre, grazie alla forte presenza di un minerale come il silicio, aiuta a rafforzare i tessuti connettivi che compongono le ossa.

altri commenti...