Da giorni i riflettori sono puntati su Justin Timberlake costantemente. Dopo l’esibizione al Super Bowl, il suo ultimo album “Man of the woods” ha raggiunto la numero della Billboard chart, lontano però dai successi dei suoi lavori precedenti. Sarà, ma il nostro cuore continua a battere per Justin Timberlake, il principe del pop che con la sua musica ha accompagnato i nostri anni da teenager e che continua a farci ballare anche oggi che è diventato un marito e un padre adorabile. Godiamoci questo throwback!

2018-02-11_00009

Dal Mickey Mouse Club agli ‘N Sync

Nato nel 1981, la carriera di Justin Timberlake inizia all’età di 12 anni nel Mickey Mouse Club, dove come colleghi avrà Britney Spears, Christina Aguilera e Ryan Gosling. Nel 1995 ritrova JC Chasex, altro reduce dello show, e fonda gli ‘N Sync. Sapete che i primi successi arrivarono in Europa, in particolare in Germania? Negli USA sfonderanno solo nel 1998, ma è nel 2000, con “No strings attached” e con il singolo “Bye bye bye” che guadagnano la vera popolarità. In questi anni, la sua storia d’amore con Britney è su tutti i giornali. La fine arriva nel 2002, quando Justin inizia a immaginare il suo futuro da principe del pop.

2018-02-11_00001

Popstar e produttore di successo

Il 2002 è l’anno del suo primo album in solitaria “Justified”. Non potete non ricordarvi del singolo “Cry me a river”, dove un arrabbiatissimo Justin racconta la fine della sua storia con Britney, descritta come una traditrice seriale. Il successo di questo disco lo porta sul palco del Super Bowl 2003, passato alla storia per la “wardrobe malfunction” di Janet Jackson. Archiviato l’incidente, nel 2004 vince i suoi primi 2 Grammy Awards. Arrivano poi “Future Sex/Love Sounds” (2006), “The 20/20 experience” e “The 20/20 Experience 2 of 2” (2013). Forse non sapete che Justin, in questi anni, è stato anche produttore di popstar come Madonna, Rihanna e i Duran Duran.

gettyimages-530724498

Anche al cinema

Justin Timberlake è tra le poche popstar che sono riuscite a costruirsi una carriera credibile anche al cinema. La sua prima grande occasione arriva nel 2005 con “Edison City”, ma lo ricordiamo soprattutto nei panni di Sean Parker, fondatore di Napster, in “The Social Network” (2010). Ha prestato, inoltre, la sua voce a Re Artù in “Shrek 3” e a Branch in “Trolls”, presentato nel 2016 al Festival di Cannes.

gettyimages-902342568

Tre grandi amori

Dal 2012 è sposato con Jessica Biel e da quasi tre anni è papà dello splendido Sylas. Ma per chi ha conosciuto Justin ai tempi delle scuole medie o del liceo, è impossibile non ricordarlo insieme a Britney Spears. Una storia d’amore che ha fatto sognare un’intera generazione di adolescenti, ma terminata nel peggiore dei modi: pare che i due, a distanza di ormai 15 anni, preferiscano non presentarsi agli stessi eventi. Nel frattempo, dal 2003 al 2006, Justin è stato fidanzato con Cameron Diaz, con cui i rapporti invece sono rimasti ottimi tanto da aver recitato insieme sia in “Shrek” sia in “Bad teacher”.

gettyimages-914610592

L’ultimo capitolo: “Man of the woods”

Il 5 gennaio è uscito “Filthy”, primo singolo dell’era “Man of the woods”. Il lancio ufficiale è avvenuto all’ultimo Super Bowl, dove Justin è stato la star dell’halftime show. Nonostante l’album sia già proiettato verso la numero 1 negli Stati Uniti, è stato il debutto meno di successo di sempre per il cantante. Ma che Justin abbia ancora tanti assi nella manica, beh, è sicuro!

altri commenti...

Parla con noi!