Summer has always been my favorite season since I was just a little child: it meant the end of school, going to the beach and eating lots of ice creams, but above all the traditional “family trip”. We used to move all together during the first days of August and coming back almost after three weeks: the location was always different every year and my mum used to book all the hotels, flights, trains and so on – she was really good đŸ˜‰ This meant that I could live many unforgettable moments as well as unpredictable situations too!!
While travelling  I used to give more importance to my new Gameboy’s game than the landscape around me and my parents used to always get upset and telling me not to waste my time during these precious moments and to let my soul, spirit and eyes free to travel and fly… Only now I understand what they were saying and I can translate it in a sentence of Helen Keller: “Life is a daring adventure or nothing at all”. Every morning when I wake up I think to myself that I am a very lucky girl able to do a very special job…it had given me the chance to live many incredible experiences making my life so sweet and unpredictable. I have started to travel a lot and hence I have created these new hashtags #lifetraveling and #passionfortravel, which I always use for my Instagram’s pics!  This new video has been created with this philosophy, a “home-made video” which deals with all my last travels in Los Angeles, Coachella, New York, Cabo, Cannes, Greece and Capri, always together with my Louis Vuitton Zephyr trolley. This past month and half that has been very important for me, it has changed my life from many points of view. It has confirmed my love and passion for travel and how much it’s becoming my addiction every day! Many great sensations, emotions, unexpacted situations that make me laughing so much… And here I am again, far away from home with all my bags ready for the next adventure. The trip has just started đŸ˜‰

L’estate è la mia stagione preferita fin da quando sono bambina: significava la fine della scuola, i bagni al mare e i gelati a non finire, ma soprattutto implicava il tradizionale viaggio di famiglia.
Si partiva tutti insieme ai primi di Agosto e si tornava dopo tre settimane: la meta era sempre diversa e mia mamma si preoccupava di prenotare hotel e voli e di organizzare gli spostamenti. Questo voleva dire per me vivere esperienze indimenticabili ma anche trovarmi in situazioni apparentemente bizzarre, che perĂ² rendevano il viaggio unico. Quando il mio unico pensiero era finire il nuovo videogame sul Game-Boy i miei genitori mi insegnavano che i miei occhi ed il mio spirito avevano bisogno di viaggiare, e che potevo imparare da ogni nuova persona incontrata e luogo visitato, migliorando giorno dopo giorno.
A distanza di anni ho capito cosa tutto questo volesse dire veramente: la mia filosofia di vita sembra ormai essere una citazione di Helen Keller “Life is a daring adventure or nothing at all”.
Mi sveglio ogni mattina sentendomi la persona piĂ¹ fortunata sulla faccia della terra per il lavoro che, un po’ per fortuna ed un po’ per il mio costante entusiasmo, mi sono riuscita a creare e che rende la mia vita cosi dolcemente imprevedibile.
E’ proprio grazie al mio lavoro che ho avuto la fortuna di cominciare a viaggiare cosi spesso: i miei ultimi mesi sembrano poter essere riassunti dagli hashtag #lifetraveling e #passionfortravel, che prontamente inserisco ad ogni nuovo update delle mie avventure in giro per il mondo su Instagram.
Da tutti questi spostamenti nasce l’idea di questo “home-made video”, filmato nell’ultimo mese e mezzo di viaggi tra Los Angeles, Coachella, New York, Cabo, Cannes, Grecia e Capri, sempre in compagnia del fedele trolley Zephyr di Louis Vuitton. Un mese e mezzo che mi ha cambiata, migliorata, fatta crescere sotto ogni punto di vista.
Un mese e mezzo che mi ha confermato nuovamente quanto viaggiare sia la mia passione piĂ¹ grande, e quanto io ne diventi sempre piĂ¹ dipendente. Un mese e mezzo di emozioni che si susseguono, di risvegli pieni di aspettative, di imprevisti che mi fanno tornare il sorriso sul viso e mi fanno scoppiare a ridere.
Ed eccomi qui, ancora lontana da casa, ancora con i miei vestiti impacchettati nelle valigie, pronta per la prossima avventura con la pelle d’oca. Il viaggio è appena cominciato.

more comments...