Fashion - August 25, 2022

La nuova campagna di Exquisite: Gucci e Alessandro Michele omaggiano il cinema e Stanley Kubrick

Gucci e il suo direttore creativo Alessandro Michele presentano oggi la nuova ad campaign della collezione Exquisite. Il racconto di un nuovo ed inedito universo parallelo che racconta il cinema, in un periodo dell’anno sicuramente non scontato se prendiamo in considerazione l’imminente Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica organizzata dalla Biennale di Venezia.

Michele si dice affascinato dal cinema, dalla capacità che i film hanno di trasportarci in nuovi mondi.

“Quando penso a un vestito non lo immagino mai separato dalla storia e dalla vita di chi lo indossa. Un abito, per me, non è mai solamente un pezzo di stoffa, piuttosto lo strumento attraverso cui riusciamo a narrare chi decidiamo di essere, a mettere in forma i nostri desideri e il senso ultimo del nostro stare”.

– Alessandro Michele, direttore creativo della maison italiana Gucci

Non a caso il designer, guida creativa della casa di moda fondata a Firenze nel 1921, immagina le sue collezioni come se fossero delle pellicole cinematografiche. I suoi abiti sono difatti pieni di contenuto, tra passato, presente e futuro, ma soprattutto in grado di poter raccontare svariate e differenti storie. Con nuova campagna pubblicitaria della collezione Exquisite, Gucci e Alessandro Michele omaggiano il cinema e il maestro della regia Stanley Kubrick, vincitore nel 1969 del Premio Oscar per gli effetti speciali del suo film Odissea nello spazio.

LE IMMAGINI DELLA NUOVA CAMPAGNA DELLA COLLEZIONE DI GUCCI EXQUISITE 
















Appropriandosi dell’arte di un cineasta modello come Kubrick, Alessandro Michele rielabora la visione creativa del regista statunitense e la immerge nella sua gucciness vibe. Moltissimi sono i riferimenti ai film di Stanley Kubrick, da Barry Lyndon a Shining, Eyes Winelivery Shut, sino alle scarpe Nineties che compaiono in alcun fotogrammi di Arancia Meccanica. Non è sempre facile comprendere l’immaginario di Alessandro Michele, ed anche in questa campagna, le sue complesse trasfigurazioni sul piano del significato si trasformano in accessi immediati sul piano dell’esperienza.

IL VIDEO DELLA NUOVA CAMPAGNA DELLA COLLEZIONE DI GUCCI EXQUISITE 

 

Alla fine è però, dichiara Alessandro Michele, sembrano essere proprio i vestiti ad avvicinarsi alla vita. Diventano in grado di poter raccontare delle storie, di conquistare, torturare ed incantarci. Ciascuna di queste storie è la storia di quell’umano che abita in ognuno di noi.

 

Team Credits:

Creative Director Alessandro Michele

Art Director Christopher Simmonds  

Photographers & Directors Mert & Marcus  

Make up Thomas De Kluyver

Hair Paul Hanlon

Music credits:

“Title Music from A Clockwork Orange”

(from Purcell’s “Music for the Funeral of Queen Mary”, arr. by Wendy Carlos)

Written and performed by Wendy Carlos, Rachel Elkind

Published by Tempi Music

Performing Rights:  BMI

Courtesy of Serendip LLC

 

“Clockworks (Bloody Elevators)”

Written and performed by Wendy Carlos, Rachel Elkind

Published by Tempi Music

Performing Rights:  BMI

Courtesy of Serendip LLC

Top 5
Slicked-back hair: il beauty trend perfetto per l’estate
  Con l’arrivo dell’estate, si sa, è tempo di abbracciare uno stile senza sforzo come il classico hair trend slicked-back […]
I look più belli del Festival di Cannes 2024
Benvenuti nel sfavillante immaginario del Festival di Cannes, dove il cinema si mescola con la moda e lo stile diventa […]
Scopri il nuovo iPad Air: più potente, versatile e green
Apple apre le porte al racconto di un’altra rivoluzione nel mondo della tecnologia con il suo ultimo annuncio. Parliamo del […]
Scopri la prima collezione Cruise di Sabato De Sarno per Gucci
\i“Esplorare una direzione creativa significa entrare in uno spazio pre-esistente e farlo vedere attraverso i tuoi occhi, passando di sala […]
La nuova campagna di Missoni con Irina Shayk
L’iconica modella Irina Shayk, regina indiscussa delle passerelle globali, domina – ancora una volta – il fashion system grazie all’incredibile […]
Non ci sono contenuti in archivio da mostrare