Fashion - January 27, 2021

Tra Romanticismo e Realtà, Le Migliori Collezioni Haute Couture Di Questa SS 21

Una Haute Couture inedita come l’anno che stiamo vivendo, questa delle presentazioni SS 21. Le grandi maison si sono divise tra chi, per evadere dai giorni d’oggi, ha rivolto lo sguardo verso un passato fatto di sfarzo sofisticato e romanticismo, e chi invece il presente l’ha affrontato di petto imponendo nuove tendenze che ammiccano all’essere veri e propri lifestyle. Un approccio inedito insomma, che rivela la voglia da parte dei principali brand di comunicare con il loro pubblico, lasciandosi alle spalle l’allure magica sì, ma tipicamente algida, dell’alta moda. L’attenzione ai dettagli passa dall’essere, di passerella in passerella, maniacale a completamente inesistente, celebrando uno stile che, finalmente, non è uguale per tutti. 

DIOR HC SS 21

Disegnata da Maria Grazia Chiuri, la collezione Dior Haute Couture SS 2021 racconta il volto più nascosto di uno dei più grandi couturier della storia della moda, Monsieur Christian Dior. L’ispirazione della collezione mette a nudo il suo animo, svelandone le paure e le credenze. Un patto segreto con la chiromante, Madame Delahaye, che un tempo predisse il destino dell’iconico designer. Sotto la regia dell’ormai affezionato Matteo Garrone, la SS 21 di Dior si svolge in un film che richiama il mondo esoterico delle arti divinatorie, ispirandosi alla forte superstizione del sarto. Stelle premonitrici e cartomanti che predicono il destino, trasformano la collezione in una fiaba di 14 minuti, ambientata del castello toscano di Sammezzano, in cui le modelle sono meravigliose ninfee. Le Château du Tarot, questo il nome del cortometraggio, si apre con una giovane donna che, nell’intento di farsi leggere i tarocchi, pesca dal mazzo la Papessa, simbolo della dicotomia tra universo terreno e spirituale. Una serie di figure iconiche per i tarocchi come l’Alta Sacerdotessa, la Giustizia e il Matto diventano i modelli d’eccezione di capi che riprendono il savoir-fair del couturier per reinventarli in un guizzo stilistico di cui solo Maria Grazia Chiuri poteva essere capace. L’universo maschile si fonde con quello femminile in giacche Bar dalle curve inedite e completi sartoriali no gender, per scontrarsi poi con abiti da sogno che richiamano la moda del Medioevo più esoterico. Velluti, chiffon, pizzi, ricami, dettagli dipinti a mano e segni zodiacali intessuti in preziosi materiali jacquard compongono gli abiti di una SS 21 che, questa volta, non parla solo alle donne ma richiama con splendore i tormenti degli animi di tutti noi. 

VALENTINO HC SS 21

Se dovessimo dare un premio alla collezione Haute Couture più innovativa degli ultimi anni, beh questo lo daremmo indubbiamente a Pierpaolo Piccioli e alla sua collezione SS 21. A primo acchito la collezione, ribattezzata Code Temporal e sfoggiata nella meravigliosa Sala Grande della Galleria Colonna di Roma, tutto sembra tranne che Haute Couture. Le linee dei capi sono semplici, i look casual e le palette dei colori sono tenui, dove sta la maestosità dell’alta moda? Nella capacità inedita dei look di rubare completamente la scena all’opulenza della sala, per catturare l’attenzione di un pubblico meravigliosamente estasiato. Perfettamente nello stile del couturier Valentino Garavani, Piccioli è riuscito a ridefinire il concetto di Haute Couture, con un guardaroba finalmente reale, che non ha paura di guardare in faccia la vera essenza dei nostri tempi, per investire in una moda concreta e bellissima. Look quotidiani fatti di pantaloni e cappotti sartoriali spezzati da scarpe platform altissime, che richiamano la moda anni ’90. Maglioni, abiti, gonne ma soprattutto capispalla raccontano di una alta moda democratica che si adatta a quest’epoca senza mai tralasciare quel sentimento di stupore e ammirazione che tipicamente suscita. «La haute couture è un rituale di migliaia di gesti, uno più prezioso dell’altro. È un patrimonio da celebrare, conservare e soprattutto proiettare in avanti». Ed è proprio questa proiezione in avanti la chiave del successo della collezione, che dopo una serie di everyday look incanta tutti con abiti da sera fatti di cascate di paillettes e perline, capispalla con frange in lurex e stivali over the knee dorati. La palette di colori richiama i Pantoni di tendenza di quest’anno: giallo, viola, oro e greige si alternano magnificamente nei capi in composizioni color block che faremo fatica a dimenticare. 

GIAMBATTISTA VALLI HC SS 21

Un romanticismo che non finisce mai per diventare stucchevole, quello di Giambattista Valli che interpreta la collezione Haute Couture SS 21 come un’inno alla femminilità e ai colori pastello. Il tulle, protagonista iconico della collezione, si mescola a petali di fiori e colori tenui come il bianco, il rosa e il giallo, per dare vita ad abiti magnificamente idealisti. Un richiamo allo stile sfarzoso degli Dei dell’Olimpo, concretizzato in copri capo di fiori e abiti alla greca composti di ampie gonne, ruches, volant lavorati a mano e fiocchi e piume a impreziosire. Un sogno che ci rende sentimentali e atto ad infondere saggezza e eleganza rimandando fedele all’idea che la moda, specialmente quella Haute, debba farsi ambasciatore di un’etica imprescindibilmente buona ed elegante. 

CHANEL HC SS 21

“Sapevo che non avremmo potuto organizzare un grande spettacolo, che avremmo dovuto inventare qualcos’altro, così mi è venuta l’idea di un piccolo corteo che sarebbe sceso dalle scale del Grand Palais e sarebbe passato sotto archi di fiori. Come una festa di famiglia, un matrimonio… ”dice Virginie Viard dando il tono alla collezione Haute Couture Primavera-Estate 2021. I Saloni di Haute Couture al 31 di rue Cambon, hanno riaperto per ospitare lo spettacolo incredibile di Chanel. Gli spazi sono ridecorati da Jacques Grange e ispirati al fascino femminile dei salotti immaginati da Gabrielle Chanel. Protagonista è una sposa,  che potrebbe essere appena uscita da una foto degli anni ’20, con il suo velo, il suo abito lungo in crêpe di raso ecrù con uno strascico, ricamato da Lesage con farfalle di strass e perle. I look a seguire richiamano questa idea di ballo, di libertà e di feste serali estive con sottovesti, balze in crêpe georgette, Mary-Jane bicolore con doppio cinturino e stivaletti con zeppa decorati da una sottile griglia dorata. A stupire sono i lunghi abiti in pizzo di margherite bianche con mantella integrata, gli iconici completi in tweed, le gonne in paillettes e gli occhiali cat-eye dal sapore anni ’50.

“Penso sempre a quello che le donne vorrebbero avere nel loro guardaroba oggi”, conclude Virginie Viard. 

SCHIAPARELLI HC SS 21

Ancorata a un heritage più che iconico, la collezione Haute Couture SS 21 di Schiaparelli richiama l’idea di una moda che fonde l’arte scultorea a quella sartoriale, per realizzare look che più che capi diventano fotogrammi indimenticabili di un messaggio concreto che lascia poco spazio all’immaginazione. Il corpo femminile è il protagonista indiscusso in tutte le sue caratteristiche, che vengono riprese in un costrutto quasi architettonico nei bustier, nelle gonne e nei pantaloni. Materiali come pelle, denim e seta danno carattere ad abiti semplici e maestosi alla stesso tempo, che non sembrano essere staccati dai giorni nostri ma anzi, ancorati ad essi con una sontuosità che solo l’alta moda può regalare. Sono i dettagli, però, a stupire davvero: maxi fiocchi Rosa Schiaparelli completano corsetti e top insieme a gioielli che più che accessori sembrano sculture meravigliose fatte di placche metalliche, perle e boule di vetro che richiamano le forme del corpo umano e tutte le sue declinazioni. 

Top 5
La prima campagna di Moschino di Adrian Appiolaza
Le campagne pubblicitarie, si sa, sono da sempre un potentissimo strumento per raccontare non solo lo stile di una collezione, […]
Ariana Grande e Swarovski: un nuovo legame tra cultura pop e gioielleria
Ariana Grande, la celebre cantautrice, attivista e attrice, è ufficialmente diventata la nuova Brand Ambassador di Swarovski. Avremo modo di […]
Tutto quello che c’è da sapere su Wimbledon 2024
Wimbledon 2024 ha regalato momenti indimenticabili, sia sul campo da gioco che sugli spalti, dove la presenza della famiglia reale […]
Crochet: il ritorno di una tendenza intramontabile per la Primavera/Estate 2024
L’arte del crochet, come forse molti di voi già sapranno, è da sempre associata a creazioni artigianali e ad un’estetica […]
I migliori solari dell’estate: proteggi la tua pelle con la giusta protezione SPF
L’estate, si sa, è sinonimo di sole, mare e divertimento all’aria aperta, ma è anche il periodo in cui la […]
Non ci sono contenuti in archivio da mostrare