Lifestyle - April 20, 2023

Milano Design Week 2023: Louis Vuitton presenta 11 nuovi Objets Nomades

Louis Vuitton continua il dialogo con il design attraverso gli Objets Nomades, mobili e oggetti creativi realizzati da artisti selezionati dalla Maison. Il Salone del Mobile e la Milano Design Week sono vetrina fondamentale in cui raccontarli. Gli Objets Nomades sono realizzati da Atelier Oï, Raw Edges, Atelier Biagetti, Marcel Wanders, Zanellato/Bortotto, Studio Louis Vuitton e Studio Campana. La Maison nella stessa occasione ha presentato il Cabinet of Curiosities by Marc Newson, un’elegante rielaborazione del tradizionale baule Louis Vuitton da parte del designer australiano di fama internazionale. Infine, come da tradizione, il cortile del Palazzo ospiterà il Nomadic Pavilion, una struttura intrigante e irresistibile, progettata dall’architetto francese Marc Fornes.

Dal suo debutto nel 2012, la collezione Louis Vuitton Objets Nomades, composta da mobili e oggetti creativi e funzionali, è cresciuta fino a raggiungere oltre 60 pezzi firmati da un numero sempre crescente di celebri designer internazionali. Gli 11 nuovi Objets presentati in occasione della Milano Design Week di quest’anno saranno esposti in uno spazio appositamente allestito nello storico Palazzo Serbelloni. Partner di Objets Nomades fin dal debutto della collezione, lo studio Atelier Oï presenterà quattro nuovi oggetti: Chandelier, una scultura di pelle e luce alta 1,2 metri, è composta da 36 cinghie bicolori in torsione per un totale di 145 metri di lunghezza, che creano volume e prendono forma grazie a cerchi di metallo color champagne. Quetzal è un grande oggetto decorativo, elegante espressione dell’idea del volo grazie al suo piumaggio composto da vivaci lembi di pelle. La lampada a sospensione Piva, un’ode alla bellezza della luce e del colore in continuo cambiamento, è composta da 57 elementi di vetro smerigliato intervallati da una serie di “piume” di pelle bicolore.

Infine, Origami Bowls sono oggetti d’arte pratici e semplicemente ingegnosi, ognuno dei quali è costituito da un singolo pezzo di pelle abilmente piegato per creare una forma tridimensionale mutevole. I designer londinesi Raw Edges hanno pensato alle due sedute Binda, elementi scultorei e imponenti; il loro design, ispirato alle linee curve di una pallina da tennis, ha una sorprendente angolarità arrotondata, accentuata dalla brillantezza della pelle lucida e da sedute avvolgenti in morbido velluto. La lampada Flower Tower dell’Atelier Biagetti è una colonna di 15 bolle di vetro a forma di fiore, creativa e scintillante, che fanno eco all’iconico Monogram di Louis Vuitton e sembrano fluttuare magicamente quando accese. Grazie alle tre aureole ondulate di vetro smerigliato la lampada Capeline del designer olandese Marcel Wanders crea uno specchio di luce delicatamente diffusa. Basket Table dei designer italiani Zanellato/Bortotto ha tre fasce orizzontali di pelle intrecciate in una base metallica a nido d’ape, dominato da un piano in pietra lavica smaltata e riflettente. La Flower Carafe e il Twist Glass di Studio Louis Vuitton sono realizzati a mano da artigiani veneziani e presentano forme fluide che si sviluppano in una spirale con la base a forma di fiore Monogram. I nuovi Bookend firmati dallo Studio Louis Vuitton in marmo e alluminio sono realizzati in modo da poter essere combiniati tra loro. Infine, l’ormai celebre seduta Cocoon di Campana sarà presentata in una nuovissima edizione Disco Ball, rivestita con un sorprendente mosaico argentato a specchio, mentre il divano Bomboca dei designer brasiliani è stato trasformato in un’abbagliante scultura dall’effetto metallico.

 










 

 

Infine Palazzo Serbelloni ospiterà un’altra importante anteprima mondiale di Louis Vuitton durante la Settimana del Design: l’intrigante Cabinet of Curiosities di Marc Newson, che trasforma un baule da viaggio rigido Louis Vuitton in un’elegante spazio per riporre gli oggetti più preziosi. L’ultima collaborazione tra la Maison e l’acclamato designer industriale australiano, dopo le linee di valigeria Pégase e Horizon, il nuovo baule, ha un rivestimento in classica tela Monogram e contiene 19 cubi in metallo rivestiti in pelle, di cui 8 con porte e scomparti segreti, il luogo perfetto per nascondere gli oggetti più cari.

 

La collezione Objets Nomades di Louis Vuitton e il padiglione di Marc Fornes saranno esposti a Palazzo Serbelloni, Corso Venezia 16 fino al 23 aprile 2023, dalle 10.00 alle 20.00, ingresso libero. Il Cabinet of Curiosities di Marc Newson sarà esposto nel Giardino di Palazzo Serbelloni, via Melegari 3, con ingresso su appuntamento fino al 23 aprile dalle 10.00 alle 14.00 sul sito louisvuitton.com

Top 5
Nameless Festival 2024: l’inizio della stagione dei festival estivi in Italia
I festival estivi, si sa, rappresentano una parte fondamentale della cultura italiana. Non sono solo eventi musicali, ma veri e […]
The Attico: ecco svelata la collezione Neapolis
The Attico, il brand italiano fondato da Gilda Ambrosio e Giorgia Tordini, ha recentemente svelato la sua attesissima collezione Fall […]
Becoming Karl Lagerfeld: ecco perché guardare la serie dedicata al designer
Karl Lagerfeld, il visionario designer e Kaiser del fashion system, è scomparso nel 2019 – dopo aver scritto ben quattro […]
Aspettando Jacquemus a Capri: i best look delle migliori collezioni
L’evento è programmato per oggi, 10 giugno, a Casa Malaparte, la villa modernista italiana che appare nel film “Il disprezzo” […]
Le migliori mini gonne per la Primavera/Estate 2024
  Con l’arrivo della Primavera/Estate 2024, un’icona del fashion system fa (così come ogni anno) il suo trionfale ritorno: la […]
Non ci sono contenuti in archivio da mostrare