Fashion - February 28, 2019

DIOR, SAINT LAURENT E JACQUEMUS: I PRIMI SPOILER DALLA PFW 2019

In questi primi assaggi di Paris Fashion Week 2019, già moltissime sono state le sorprese  e altrettanti i trend che si annunciano dominanti per  il prossimo Autunno/Inverno 19-20.

In una Parigi ancora commossa dalla scomparsa di Re Karl, a tirare su i morali le atmosfere romantic-rock di tre delle sfilate che più ci hanno colpito. Se dovessimo ad oggi tirare le somme, potremmo dire che la vestibilità degli outfit, anche in terra francese, è assolutamente diventata a portata di comuni mortali e anzi per quel che ci riguarda siamo sicuri che vorrete acquistare quasi tutto!…ok ok forse è presto per dirlo ma mettibile è senza dubbio la parola d’ordine delle ispirazioni outfit per le prossime fredde stagioni; e tra tendenze che vanno (per fortuna) e altre che ritornano, ecco una piccola wishlist dei nostri, per ora, capi most wanted!

 

ONE LOVE CHRISTIAN DIOR

Giochi di volumi e trasparenze magistralmente combinati sono i protagonisti dell’ultima sfilata firmata Maria Grazia Chiuri. A fare da padroni palette scure che puntano sui toni del grigio, bordeaux, petrolio e nero, look semplici e per l’appunto pret-a-porter. Outfit semplici costruiti su capi iconici che si ripetono, tra cui rientrano senza dubbio gonne midi e maxi blazer. Per Dior il tartan si riconferma di grande tendenza facendo da sfondo a oversized coat e pince pants con un allure dal gusto tipicamente britannico. Torna la t-shirt bianca e o con il bustier, la vita è alta e super thight e il vinile rende la leather jacket super glam. Cosa acquisteremmo noi? Mini dress tartan, midi skirt a portafoglio e ovviamente long dress trasparente, ah e il capello…che cute!

 

L’INVERNO ESTIVO DI JACQUEMUS

Una palette di colori e linee un po’ insolite quelle scelte da Jacquemus per il prossimo A/I 2019-20.

Maxi dress con scollo all’americana e linee fluide, blazer dai volumi leggeri e silhouette iper femminili. Le tonalità ruotano attorno al ciclamino, baby blue e verde peacock aprendo uno scenario inatteso alle stagioni fredde. Gli over the knee boots ritornano in una veste più street  finalmente e mescolata al texano con gambale più largo e suola borchiata. Un po’ esagerate forse le borse in raffia e i maxi orecchini ma comunque un mood provenzale apprezzabile, che rimanda un po’ all’infanzia del designer. Cosa acquisteremmo? Senza dubbio i boots, i trench e i relaxed fit pants in pelle.

 

SAINT GLOWING LAURENT

Linee, volumi e forme sono consueti e super sexy ma i colori, beh quelli proprio non ce li aspettavamo. Il nero come da copione è predominante, l’allure è super femminile e audace, mentre la personalità androgina come testimoniano i capelli Fedora inspired presenti nella quasi totalità dei look. Gli oversized coat dalle linee tipicamente maschili si combinano con body trasparenti e minidress. La parola d’ordine? TRASFORMISMO: i look da giorno con la notte cambiano le proprie vesti con degli strabilianti effetti glow-in-the-dark  che Saint Laurent senza mezzi termini ripropone come hot trend per il prossimo inverno. Cosa acquisteremmo? Ovviamente tutto ciò che è neon e i minidress monospalla.

Top 5
Scopri i nuovi powder blush in stick di Kylie Cosmetics
Negli ultimi anni, come molti di voi avranno potuto notare, la passione per il blush ha conquistato sia lui che […]
Buon compleanno Nicole Kidman: i 5 migliori film da vedere
  Nicole Kidman, si sa, è un’icona di eleganza e incredibile talento. Ormai da diversi decenni domina il cinema internazionale […]
Paris Fashion Week: la collezione uomo Primavera/Estate 2025 di Louis Vuitton
  Nella cornice suggestiva del Palazzo dell’UNESCO a Parigi, Louis Vuitton ha presentato la sua ultima collezione uomo per la […]
La prima collezione di Alessandro Michele per Valentino
Il fashion system è letteralmente in fermento dopo la presentazione della Pre-collezione Primavera-Estate 2025 di Valentino, firmata dal nuovo direttore […]
Nameless Festival 2024: l’inizio della stagione dei festival estivi in Italia
I festival estivi, si sa, rappresentano una parte fondamentale della cultura italiana. Non sono solo eventi musicali, ma veri e […]
Non ci sono contenuti in archivio da mostrare