Fashion - August 30, 2022

L’omaggio all’Italia di Camille Miceli per la nuova collezione di Pucci

Camille Miceli, la nuova guida artistica della maison fondata da Emilio Pucci a fine anno ‘40, è una designer italo-francese. Nella sua ultima collezione per l’Autunno/Inverno 2022 è infatti emersa una piacevolissima italianità, difatti la collezione intitolata La Piazzetta è ispirata a Capri, ma in generale alla concezione di piazza italiana. Importanti valori tra cui tradizione, famiglia e amore emergono in modo particolare.

La piazzetta dei tipici borghi d’Italia, quel luogo speciale in cui amici, turisti e famiglie si incontrano vivendo un’unica experience fatta di emozioni e profonda verità. Questa collezione firmata Pucci si fa racconto di una nuova figura femminile, bohémien ma allo stesso tempo urbana, moderna e audace. La donna pensata da Camille Miceli è un perfetto connubio tra l’ideale di nonna, madre e figlia, tre generazioni a confronto. 

Questa collezione è anche il simbolo del passato di questa maison, colorata e gioiosa, in grado di riprendere e mantenere in vita tutti gli elementi chiave del brand.  Il colore appunto si fa protagonista, tra i capi più iconici vi sono senz’altro la mantella dai colori rainbow, il poncho con frange e patchwork lavorato a mano. Proprio le frange diventano un tratto distintivo, amatissime dalla designer, sono in grado di conferire una particolare allure glam e cool ai capi, emblema dell’incursione di Miceli nell’immaginario Pucci.

Non solo colore però, anche non colori come il nero sono in grado di poter raccontare questa collezione diventando un gradevole leitmotiv. Ai classici pattern Pucci, la designer italo-francese torna ad utilizzare le stampe animalier già utilizzate – soprattutto quella zebrata – in passato da Emilio Pucci.

I look della collezione La Piazzetta appaiono sia chic che comfy, alcuni in grado di ricondurci ad una fortissima italianità del passato. Camille Miceli ha anche scelto di omaggiare l’icona italiana per eccellenza, Raffaella Carrà, creando dei pantaloni a volant in stile disco. Un dettaglio molto interessante è l’etichetta in seta con lo schizzo realizzato a mano dei Faraglioni di Capri – proprio qui Emilio Pucci aprirà la sua prima boutique nel 1951 – e di Palazzo Vecchio a Firenze,

Come accessori invece risaltano soprattutto le borse, alcune prendono il nome di alcuni luoghi che sembrano volerci far vivere l’esperienza caprese. Tra questi le due borse Lido e La Grotta Azzurra.

LA COLLEZIONE AUTUNNO/INVERNO 2022-2023 DI PUCCI






























Top 5
Haier: la cucina del futuro alla Milano Design Week
Durante la Milano Design Week, Haier, il marchio numero uno a livello mondiale nel settore dei grandi elettrodomestici, ha presentato […]
La nuova collezione Pre-Fall di Louis Vuitton
  Tenutasi nel sontuoso Long Museum di Shanghai, la sfilata Pre-Fall 2024 di Louis Vuitton ha segnato un momento epico […]
Conte: una storia di passione, tradizione e innovazione alla Milano Design Week
La Milano Design Week, si sa, è uno tra gli eventi annuali più attesi, celebra valori come innovazione e creatività […]
Tra marmo e design: la bellezza delle imperfezioni di Sagevan in collab con l’architetto Simone Micheli
Fondata dalle famiglie Gemignani e Vanelli di Carrara, Sagevan ha raccontato per decenni l’affascinante universo del marmo. Difatti, questa azienda […]
Tutto quello che c’è da sapere sulla Milano Design Week
La Milano Design Week, si sa, è finalmente tornata in grande stile, incantando tutti gli appassionati del design (ma non […]
Non ci sono contenuti in archivio da mostrare