Fashion - June 19, 2019

TBS ICONS: LE 10 BORSE PIÙ ICONICHE DI SEMPRE

Un alone di leggenda sembra avvolgere alcune delle borse più iconiche della moda. Per quanto ogni anno i designer e i brand si impegnino a proporre nuovi modelli, i classici non sembrano vacillare rimanendo al top del gradimento (e delle vendite!) nel cuore dei consumatori. Ad averle rese tali è sicuramente una versatilità unica, un’eleganza che prescinde il tempo e lo spazio e che sa imporsi come ideale di bellezza in ogni epoca e società. Si pensi alle linee pulite e basic della 2.55 di Chanel, una borsa che Jackie Kennedy portava abbinata a tailleur custom-made di Valentino e che oggi Lily-Rose Depp abbina con nonchalance a jeans skinny e crop-top. Ad accrescere il loro fascino sono però i retroscena che hanno portato alla loro realizzazione, una genesi creativa che affonda le sue radici in aneddoti ed episodi della vita privata dei grandi couturier. Da Christian Dior a Louis Vuitton, esistono delle borse iconiche che costellano i sogni delle più accanite fashion lover, e che hanno saputo conquistare anche il cuore di quelle donne per cui una borsa è (solo) un accessorio!

LA 2.55 DI CHANEL È LA REGINA DELLE BORSE ICONICHE

the-blonde-salad-10-borse-iconiche-chanel-2.jpg

La 2.55, così chiamata per via della sua data di creazione (nel febbraio 1955), è stata concepita da Gabrielle Chanel in persona, che desiderava regalare alla donna moderna una borse formale ed elegante che però non le impegnasse le mani. Da qui l’idea della tracolla a catena, in un delicato color oro che si abbina perfettamente al nero della pelle matelassé creando un equilibrio unico di texture, colori, e volumi.

FRA LE BORSE PIÙ ICONICHE DI SEMPRE LA MISS DIOR È LA PIÙ FEMMINILE

the-blonde-salad-10-borse-iconiche-dior-1.jpg

La Lady Dior è una delle borse iconiche con la storia più affascinante. Infatti, l’idea per la sua realizzazione risale al 1995, quando la première dame di Francia Bernadette Chirac contatto personalmente la maison Dior al fine di creare un dono esclusivo per Principessa del Galles, Lady Diana. Il resto è diventato leggenda, e la Lady Dior è ancora oggi una delle borse più amate di sempre.

LA SPEEDY DI LOUIS VUITTON È IL SIMBOLO DELLE BORSE ICONICHE CHE SI RINNOVANO

the-blonde-salad-10-borse-iconiche-louis-vuitton-1.jpg

La Speedy di Louis Vuitton è una delle borse iconiche più longeve di tutte. È stata infatti creata negli anni Trenta come versione più piccola della valigia Keepal: una borsa comoda e pratica per il viaggio che avesse le caratteristiche tecniche di una valigia e l’eleganza di una borsa da passeggio. Il risultato? La prima borsa impermeabile e dalla struttura morbida della storia, ripiegabile e ideale per qualsiasi spostamento, per il treno e (in seguito) per l’aereo.

LA BAGUETTE DI FENDI RIMANE UNA DELLE BORSE PIÙ ICONICHE DI SEMPRE

the-blonde-salad-10-borse-iconiche-fendi-1.jpg

Sebbene sembri esistere da sempre, la Baguette di Fendi è nata ‘solo’ nel 1997 dal genio creativo di Silvia Venturini Fendi e dei suoi creative director Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli. Prendendo il nome dal tipico filone di pane francese, la Baguette non solo si impone come it-bag, ma lancia anche la moda delle pochette sotto il braccio, consacrata definitivamente da Sarah Jessica Parker nei panni di Carrie Bradshaw in Sex & The City.

QUANDO LE BORSE ICONICHE SONO LEGATE A UN LOGO: LA LEGGENDA DELLA MONOGRAM DI SAINT LAURENT

the-blonde-salad-10-borse-iconiche-ysl.jpg

Yves Saint Laurent è stato uno dei designer più affascinanti del Novecento. Una personalità controversa, divisa tra gli eccessi della sua vita privata e la raffinatezza delle sue collezioni, monsier Yves ha rivoluzionato la moda femminile rendendola aggressiva, bold e senza limiti. La sua creazione più iconica resta però il mitico logo dalle curve orientaleggianti, divenuto uno dei più celebri di sempre. È proprio il monogramma YSL a rendere unica e must-have le Monogram Bag, una serie di clutch e pochette in pelle con maxi-logo in metallo: è la firma che Yves Saint Laurent ha messo sulle sue bag, un simbolo che le rende immediatamente riconoscibili.

NON SOLO BORSE ICONICHE MA ANCHE LEGGENDE DEL CINEMA: LA KELLY DI HERMÈS 

the-blonde-salad-10-borse-iconiche-hermes.jpg

Le borse di Hermès sono inevitabilmente legate ai personaggi che le hanno ispirate. Nel caso della Kelly, la musa fu l’attrice premio Oscar e principessa di Monaco Grace Kelly, da sempre considerata il simbolo di un’eleganza e di un fascino assoluti. È proprio per queste sue caratteristiche uniche che, negli anni Trenta, Emile-Maurice Hermès volle dedicarle una borsa che rispecchiasse tutta la sua bellezza: essenziale, con materiali di qualità eccezionale, ma al tempo stessa incredibilmente pratica. La Kelly è oggi in lizza per il primo posto fra le borse più iconiche di sempre, pur aggiudicandosi il primato di quella più cara: un modello in coccodrillo e diamanti è stato infatti venduto all’asta per ben 2 milioni di dollari!

BORSE ICONICHE MODERNE? CI PENSA GUCCI CON LA SUA DYONIUSUS

the-blonde-salad-10-borse-iconiche-gucci.jpg

Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci, ha ripreso l’heritage del fondatore Guccio Gucci per dare un nuovo spirito al marchio fiorentino. Il rinnovamento della maison è stato palese, e intorno a Gucci si è creato un hype che non accenna a diminuire. Complice di ciò è la riscoperta di una moda intellettuale legata a degli ideali estetici e filosofici: una moda con un significato profondo. Emblema di questa nuova rotta è la Dyonisus, una borsa che rispecchia lo spirito vivace del dio greco Dioniso. È un accessorio elegante e maestoso, ma al tempo stesso ha la praticità necessaria per prestarsi al divertimento e a momenti di spensieratezza.

FRA LE BORSE ICONICHE, LA HOBO DI PRADA È LA PRIMA IN NYLON

the-blonde-salad-10-borse-iconiche-prada.jpg

Prada condensa nelle sue collezioni l’anima di Milano: sofisticata, sempre impegnata, e incredibilmente chic. A testimonianza di questa sua allure metropolitana ci sono le borse in nylon, una fibra di tessuto sintetico un tempo considerato materiale povero e che, nel 1987, Miuccia Prada ha tramutato in un bene di lusso. Una fibra leggera, resistente ed impermeabile, che soddisfa le esigenze della business woman. È la nascita del trend evergreen dell’ugly chic.

LA TRAPEZE DI CELINE È ENTRATA DA POCO NELLA CLASSIFICA DELLE BORSE ICONICHE

the-blonde-salad-10-borse-iconiche-celine-1.jpg

Questa borsa di Celine è una delle borse iconiche della nostra classifica ad essere entrata nella top 10 solo da qualche anno. Grazie all’intervento di Phoebe Philo alla guida del brand dal 2008, la Trapeze, declinata in materiali e texture diverse, ha conquistato il cuore delle fashioniste per la sua capienza e la geometria precisa delle sue forme.

L’ULTIMA DELLE NOSTRE BORSE ICONICHE È LA FALABELLA DI STELLA MCCARTNEY

the-blonde-salad-10-borse-iconiche-stella-mccartney.jpg

Il design unico della Falabella è solo uno dei tanti tratti che l’hanno resa una fra le borse più iconiche di sempre. Infatti, la cosa che la differenzia da tutte le altre e che le fa guadagnare un posto d’onore nella classifica è il suo essere totalmente in ecopelle. Stella McCartney è infatti un’animalista convinta, e ha deciso di creare un accessorio che fosse un mix di lusso e di etica.

Top 5
The Attico: ecco svelata la collezione Neapolis
The Attico, il brand italiano fondato da Gilda Ambrosio e Giorgia Tordini, ha recentemente svelato la sua attesissima collezione Fall […]
Becoming Karl Lagerfeld: ecco perché guardare la serie dedicata al designer
Karl Lagerfeld, il visionario designer e Kaiser del fashion system, è scomparso nel 2019 – dopo aver scritto ben quattro […]
Aspettando Jacquemus a Capri: i best look delle migliori collezioni
L’evento è programmato per oggi, 10 giugno, a Casa Malaparte, la villa modernista italiana che appare nel film “Il disprezzo” […]
Le migliori mini gonne per la Primavera/Estate 2024
  Con l’arrivo della Primavera/Estate 2024, un’icona del fashion system fa (così come ogni anno) il suo trionfale ritorno: la […]
Virginie Viard lascia la direzione creativa di Chanel
  Il mondo della moda si prepara a raccontare un nuovo capitolo, con l’annuncio dell’addio di Virginie Viard da Chanel. […]
Non ci sono contenuti in archivio da mostrare