Lifestyle , Travel guides - November 15, 2019

24 ORE MODAIOLE A FIRENZE CON THE BLONDE SALAD

Firenze è da sempre meta di turisti da tutto il mondo per le bellezze architettoniche e culturali che la rendono senza dubbio un unicum. Ma aldilà del patrimonio artistico della bella provincia toscana, Firenze come saprete è anche culla della moda prêt à porter italiana nonché di alcune delle maison più famose al mondo. The Blonde Salad si ha deciso quindi di recarsi a Firenze per farvi fare un tour unconventional e decisamente fashion della Firenze più glamour…siete pronti? Ecco i luoghi da visitare per trascorrere 24 ore indimenticabilmente modaiole a Firenze:

VISITA AL MUSEO DEL COSTUME E DELLA MODA DI PALAZZO PITTI

Palazzo Pitti è stato il luogo che in Italia ha ospitato per primo una sfilata prêt à porter, motivo per cui oggi è considerato uno dei simboli per eccellenza della tradizione del costume italiana. Una visita a Firenze all’insegna della moda, quindi, non può che iniziare dal Museo del Costume situato nella Palazzina della Meridiana affacciata sul giardino di Boboli. Fondata nel 1983 ospita più di 6.000 pezzi fra abiti e accessori di moda dal 18esimo secolo ad oggi tra cui abiti di gala, uniformi, vestiti d’alta moda, capi prêt à porter e costumi di scena.

FASHION SÍ MA TASTY ANCHE

Dopo la lunga visita di Palazzo Pitti, un break veloce ma super tasty è più che meritato. Gustate una delle più desiderate e golose delizie fiorentine all’Antico Vinaio. Situato nel centro storico di Firenze, infatti, l’Antico Vinaio è considerato uno dei migliori street food in Italia, che unisce l’innovazione alla tradizione gastronomica toscana più antica…se non lo avete già fatto, da provare assolutamente!

SHOPPING SESSION DA LUISA VIA ROMA

A proposito di tradizione e innovazione, Luisa Via Roma è stato il primo e-commerce italiano di successo lanciato dalla boutique omonima di Firenze. La storia di questo negozio fiorentino trova le sue radici negli anni ’60, portando in Italia brand internazionali di lusso come Balenciaga, Balmain, Givenchy e Saint Laurent.  Oggi la sua selezione è unica e sempre al passo con gli ultimi drop di brand nostrani e internazionali. Insomma, ormai dovreste saperlo, non c’è shopping session che si rispetti senza Luisa Via Roma.

VISITA AL MUSEO FERRAGAMO E GUCCI GARDEN

Terminata la shopping session, è il momento di dedicarsi a due delle maison che hanno nel cuore della loro tradizione la bella Firenze. Primo tra tutti Salvatore Ferragamo, il cui museo da anni è meta di fashion addicted da tutto il mondo. Come molti sapranno Ferragamo ha iniziato il suo approccio al mondo della moda dedicandosi alle calzature, che non saranno altro che il fil rouge della visita al museo omonimo. Dimostrazione del rapporto tra il brand e l’arte, il design e il costume il Museo Ferragamo e le sue iniziative ed esibizioni, sono qualcosa da non perdere durante una giornata fiorentina. Gucci Garden, invece, archivio della maison di moda lanciata proprio a Firenze da Guccio Gucci, da pochi anni ha assunto una nuova veste grazie alla incredibile direzione creativa di Alessandro Michele. Gucci Garden è diviso in tre ambienti: il piano terra che ospita una boutique con oggetti creati ad hoc per la sede di Firenze e ispirati alla storia della maison (PS. Rimarrete ammaliati dai bellissimi pezzi Decor), il piano superiore dove nella Gucci Galleria è possibile entrare nel cuore della maison grazie ad un archivio storico unico; ed infine la Gucci Osteria.

CENA STELLATA ALLA GUCCI OSTERIA

View this post on Instagram

Newly awarded its first @michelinguide star, #GucciOsteria da Massimo Bottura’s origins are born from a childhood friendship between @gucci CEO and President #MarcoBizzarri and Michelin-starred chef @massimobottura. The restaurant, located in Florence’s historic Piazza della Signoria, on the ground floor of the #GucciGarden exhibit and boutique space designed by @alessandro_michele, celebrates their shared love of two quintessential Italian cultural themes: food and fashion. Heading its kitchen is Mexican-born chef Karime Lòpez @karylmt. “This is an incredible achievement that fills us with joy. I have been friends with Marco for over 40 years and this is a wonderful recognition for the vision that we have created together with the Gucci family. #AlessandroMichele has created an incredible space, and his support and inspiration have fueled us both over the past few years,” Massimo Bottura. #guidamichelinit #michelinstar20

A post shared by Gucci Osteria (@gucciosteria) on

Come può una giornata modaiola a Firenze terminare senza una cena all’osteria più glamour in Italia? Lo chef stellato Massimo Bottura infatti, noto per la sua Osteria Francescana, ha scelto proprio il nuovo Gucci Garden come nuova casa per la sua arte. I menu, ispirati dai viaggi dello chef uniti alla tradizione gastronomica italiana vi regaleranno l’happy ending perfetto di una giornata fiorentina.

Top 5
Conte: una storia di passione, tradizione e innovazione alla Milano Design Week
La Milano Design Week, si sa, è uno tra gli eventi annuali più attesi, celebra valori come innovazione e creatività […]
Tra marmo e design: la bellezza delle imperfezioni di Sagevan in collab con l’architetto Simone Micheli
Fondata dalle famiglie Gemignani e Vanelli di Carrara, Sagevan ha raccontato per decenni l’affascinante universo del marmo. Difatti, questa azienda […]
Tutto quello che c’è da sapere sulla Milano Design Week
La Milano Design Week, si sa, è finalmente tornata in grande stile, incantando tutti gli appassionati del design (ma non […]
Ecco il nuovo singolo e il video di “Illusion”, dall’attesissimo terzo album di Dua Lipa
Dua Lipa ha finalmente rilasciato il nuovo singolo tanto atteso tratto dal suo terzo album, Radical Optimism. Il nuovissimo ed […]
Emilio Pucci: tra passato e presente, la storia di un mito
Nel racconto del Made in Italy c’è una storia avvincente che incarna alla perfezione glamour, creatività e innovazione. È la […]
Non ci sono contenuti in archivio da mostrare