Lifestyle , Skin - July 24, 2017

Biotherm e la fonte dell’eterna giovinezza

Si narra che molti secoli fa, in una zona dei Pirenei vicino al villaggio di Perpignan, un gruppo di guerrieri gallo-romani si immerse in una sorgente termale. Rimasero stupiti dall’effetto che l’acqua aveva sulla loro pelle, da subito più morbida, liscia, ringiovanita. Le ferite sembravano guarire più in fretta! Dopo aver gridato al miracolo (insomma non letteralmente, ma ci capiamo), non sono riusciti a mantenere il segreto, raccontandolo di generazione in generazione. È un po’ così che mi immagino la nascita di qualsiasi altro mito della fonte dell’eterna giovinezza. Sapete qual è la cosa straordinaria in questo caso? Che non è una leggenda, è tutto vero. Negli anni Cinquanta a Perpignan sorgeva una stazione termale, proprio nei luoghi in cui si tramandava la posizione della fonte, e analizzandone l’acqua il Dott. Jos Jullien ha aperto un capitolo fondamentale della ricerca scientifica e cosmetologica: la Life Plankton Quest. Di fatto quella che vi ho appena raccontato è anche la nascita di Biotherm, che del Life Plankton ha fatto la sua missione. Ho avuto la fortuna di essere loro ospite e avere la possibilità di esplorare il luogo quasi magico in cui tutto ha avuto inizio. Spoiler alert: è una caverna, o grotta che dir si voglia, e a prima vista non ha niente di speciale. Ma il bello di questo viaggio e di Biotherm è che non ci si ferma mai alle apparenze, e sotto la superficie avviene la trasformazione. Entrare in una grotta di milioni di anni è un’esperienza unica e particolare, che vi auguro di fare almeno una volta nella vita. Non era la prima volta per me (grazie alle gite scolastiche e ai viaggi di famiglia), ma ogni volta cado in una sorta di trance ammirando l’ambiente che mi circonda. La caverna è una metafora di vita in continuo divenire. Per formare stalattiti e stalagmiti, quelle sculture di roccia verticali al suo interno, ci vogliono migliaia di anni. Si compongono goccia dopo goccia, pochi millimetri al mese, quando va bene crescono di un cm all’anno. Incredibile, vero? È facile capire come gli speleologi le ritengano le cattedrali della natura, con le loro decorazioni naturali tanto belle da essere sacre. Sì, sacre, perché il minimo intervento dell’uomo ha una capacità distruttiva tremenda qui dentro. Si rischiano di perdere secoli di storia in una frazione di secondo. Vi invito a entrare in punta di piedi, per cogliere davvero il significato di quest’esperienza e il messaggio al cuore della Life Plankton Quest di Biotherm. La natura è un equilibrio delicato che va osservato, capito, colto e sfruttato a proprio vantaggio nel suo pieno rispetto. Il Life Plankton sancisce questo rapporto, in cui natura e scienza si uniscono in un percorso d’innovazione senza precedenti, capace di cambiare drasticamente anche la più consolidata delle beauty routine. Tornando al Plankton, potrei raccontarvi tantissime cose su questo ingrediente, ma è meglio che non mi metta a fare l’informatore scientifico. Vi racconto come potete metterlo alla prova nella vita di tutti i giorni. Sì, perché nel 2017 la fonte dell’eterna giovinezza la trovate in profumeria, anche se vi consiglio di farlo un giro nel Sud della Francia se vi capita, prometto che non tornerete delusi. Sono tre i prodotti Biotherm che contengono Life Plankton in una concentrazione pari (o più alta) di quella dell’acqua alla fonte: la essence, l’emulsione per le pelli sensibili e la maschera. La prima è il classico prodotto ispirato alla beauty routine asiatica, la seconda è l’arma perfetta per chi ha bisogno di difendere la pelle dagli agenti inquinanti della vita quotidiana, ma è la terza che è davvero incredibile. La consistenza in gel la rende piacevolissima, da spalmare con la spatola in plastica la sera prima di andare a dormire. L’effetto si nota dal primo risveglio, la pelle è distesa, illuminata, compatta. Pronte a immergervi nella fonte dell’eterna giovinezza? 😉
















Top 5
The Attico: ecco svelata la collezione Neapolis
The Attico, il brand italiano fondato da Gilda Ambrosio e Giorgia Tordini, ha recentemente svelato la sua attesissima collezione Fall […]
Becoming Karl Lagerfeld: ecco perché guardare la serie dedicata al designer
Karl Lagerfeld, il visionario designer e Kaiser del fashion system, è scomparso nel 2019 – dopo aver scritto ben quattro […]
Aspettando Jacquemus a Capri: i best look delle migliori collezioni
L’evento è programmato per oggi, 10 giugno, a Casa Malaparte, la villa modernista italiana che appare nel film “Il disprezzo” […]
Le migliori mini gonne per la Primavera/Estate 2024
  Con l’arrivo della Primavera/Estate 2024, un’icona del fashion system fa (così come ogni anno) il suo trionfale ritorno: la […]
Virginie Viard lascia la direzione creativa di Chanel
  Il mondo della moda si prepara a raccontare un nuovo capitolo, con l’annuncio dell’addio di Virginie Viard da Chanel. […]
Non ci sono contenuti in archivio da mostrare