Events , Lifestyle - May 17, 2019

L’omaggio della moda alla comunità LGBT nella Giornata Mondiale Contro l’Omofobia

Il 17 maggio 1990 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha ufficialmente eliminato l’omosessualità dalla lista delle malattie mentali. Un traguardo enorme, che ha finalmente fatto comprendere al mondo che l’amore non è qualcosa che necessita di essere curato, studiato, se non addirittura cancellato, e che ha dato coraggio e speranza a tantissime persone. Love is love, su questo non c’è, né ci sarà mai dubbio. Da quell’anno, ogni 17 maggio si celebra la Giornata Mondiale Contro l’Omofobia, un momento che invita alla riflessione e all’apertura e che condanna l’odio e le discriminazioni che purtroppo continuano ad affliggere la comunità LGBT.

Un settore che si è sempre schierato contro l’omofobia è sicuramente la moda, e soprattutto negli ultimi anni i designer hanno trovato un modo per omaggiare l’omosessualità attraverso il suo simbolo più famoso: l’arcobaleno. Tanti colori diversi, che uniti creano qualcosa di meraviglioso: questo è il messaggio che la comunità LGBT, così come la moda, cercano di trasmettere.

Per la sua ultima collezione per Burberry, Christophe Bailey unisce il classico motivo tartan della maison alle sfumature accese di un rainbow psichedelico; Lorenzo Serafini lo ha stampato sugli abiti fluttuanti e super femminili di Philosophy, mentre Alberta Ferretti ha realizzato un pull dal mood nostalgico anni ’80, oversize e super-colorato. Gucci lo rende bohemien intrecciandolo al monogramma GG su gonne, accessori e sport suit, mentre Chanel lo declina in versione ultra-chic in delicati toni pastello.

View this post on Instagram

When it rains look for rainbows 🌈

A post shared by Caroline Daur (@carodaur) on

Anche le star hanno dato il loro contributo a diffondere un ideale di unione e rispetto attraverso i loro outfit. In prima linea sicuramente Lady Gaga con la sua Born This Way diventata inno della LGBT Community, che al Pride 2018 sfoggia i Rainbow Buckle Jeans di Marina Hoermanseder decorati con cinture in pelle lavorata. La cantante Janelle Monaé è un arcobaleno vivente ai BET 2018 con abito Nicolas Jebran e clutch in Swarovski firmata Judith Lieber, mentre Bella Hadid e Kendall Jenner sfilano al Pride 2017 di Londra mano nella mano con un cappello texano total-rainbow.

In ultimo, al MET Gala di quest’anno il tema CAMP ha fatto sfilare sul tappeto rosso tutte le sfumature possibili, omaggio al mondo LGBT delle Drag Queen che hanno fatto della stravaganza il loro pane quotidiano, tra cui spicca il look multicolour firmato Christian Dior di Cara Delevingne. Your True Colours Are Beautiful Like Rainbow, per l’amore e contro l’odio, sempre.

Top 5
Haier: la cucina del futuro alla Milano Design Week
Durante la Milano Design Week, Haier, il marchio numero uno a livello mondiale nel settore dei grandi elettrodomestici, ha presentato […]
La nuova collezione Pre-Fall di Louis Vuitton
  Tenutasi nel sontuoso Long Museum di Shanghai, la sfilata Pre-Fall 2024 di Louis Vuitton ha segnato un momento epico […]
Conte: una storia di passione, tradizione e innovazione alla Milano Design Week
La Milano Design Week, si sa, è uno tra gli eventi annuali più attesi, celebra valori come innovazione e creatività […]
Tra marmo e design: la bellezza delle imperfezioni di Sagevan in collab con l’architetto Simone Micheli
Fondata dalle famiglie Gemignani e Vanelli di Carrara, Sagevan ha raccontato per decenni l’affascinante universo del marmo. Difatti, questa azienda […]
Tutto quello che c’è da sapere sulla Milano Design Week
La Milano Design Week, si sa, è finalmente tornata in grande stile, incantando tutti gli appassionati del design (ma non […]
Non ci sono contenuti in archivio da mostrare