Lifestyle - September 5, 2023

Viaggio in Corea del Sud: cosa fare, vedere e mangiare a Seoul

Seoul, la capitale della Corea del Sud, è una delle città più spettacolari in cui io sia mai stata. Non a caso, la Corea è un punto di riferimento per il make up, skincare, serie televisive, la cucina slow-food, i cafè innovativi e l’arte contemporanea. In questa guida troverete quindi alcuni dei miei posti preferiti dove mangiare coreano tradizionale e contemporaneo, dove fare shopping e un posto iconico da non perdere. Spero che questa guida vi faccia venire voglia di visitarla.

 

 







 

On6.5 è un ristorante moderno nel quartiere Anguk di Seoul. Nasce come ristorante wine bar dove puoi sperimentare vari nuovi modi di mangiare il kimchi, il piatto più tradizionale coreano, ovvero il cavolo fermentato.

 




 

E’ un ristorante molto particolare perché i piatti che vengono serviti mantengono la tradizioni coreane, come l’utilizzo dei kimchi ma propone ricette e accostamenti inediti. Ha aperto nel settembre 2022 e in poco tempo è diventato molto famoso perchè frequentato da celebrities coreane e per essere stato scelto come location per cene speciali di eventi comei Nike e per l’iconico rapper G-Dragon. Un nota importante è che essendo un wine bar è obbligatorio fare un’ordinazione di almeno una bottiglia, con prezzo di partenza di circa 60 euro.

L’atmosfera nel locale è molto serena e rilassata, c’è tanta luce naturale, l’arredo è bianco e sui toni del beige e marrone chiaro e i materiali utilizzati sono tutti in legno e tessuto. Anche le luci sono posizionate in maniera strategica in modo tale da accompagnare lo sguardo e incorniciare alcuni oggetti esposti fatti a mano dagli stessi ceramisti che hanno creato i piatti su cui vengono servite le pietanze. A inizio pasto viene servita una bevanda analcolica a base di ingredienti di stagione e delle chips di kimchi deliziose, è il loro modo per darvi il benvenuto e per iniziare quest’esperienza speciale.

 

Due dei miei piatti preferiti:

Fried Kimchi ovvero bocconcini di uramaki con dentro gamberi cotti e kimchi fritto.. ricoperti molto teatralmente da fili di panna acida! Buonissimo perché fritto ma anche bellissimo da guardare. (costo 19.000 Korean won circa 13.5 euro)

Seasonal raw squid ovvero calamaro crudo di stagione. Viene servito in una ciotola immerso in una granita al gusto kimchi con sopra la frutta di stagione, nel mio caso era melone bianco. Il piatto è freschissimo e va mangiato appena servito per potervi gustare anche la texture della granita. Il calamaro era così fresco che si scioglieva in bocca. (costo 26.000 Korean won circa 18.5 euro)

Il kimchi al basilico, il kimchi di tradizione è il cavolo bianco coreano fatto fermentare a lungo in una salsa piccante. In questo caso viene sostituito dal basilico. Da provare, soprattutto se siete abituati a mangiare il basilico fresco, sarà un’esperienza inedita.

Instagram: https://www.instagram.com/on6.5_seoul/

 










 

 

Tamburins (탬버린즈)

Tamburins è un brand di fragranze coreano che fa parte della famiglia Gentle Monster. Il loro prodotto di punta è appunto il profumo più venduto il “Chamo” che contiene note di camomilla, legno e salvia. Il brand è noto sia per la qualità dei suoi prodotti che per il design innovativo (la creme mani con le catenine e i profumi solidi che sembrano sculture) che per la qualità dei prodotti (i loro profumi sono noti perché li senti ancora addosso dopo molte ore). La parte migliore, secondo me, è proprio l’esperienza nei loro store e scoprire tutti i dettagli di design. Dai mobili dalle forme squadrate su cui sono esposti i prodotti, alle pareti imbottite all’accostamento di materiali nei toni naturali con colori inaspettati come il verde lime.

La chicca dello store nel quartiere di Anguk (quello in foto) è il negozio distribuito su più piani: nel primo trovate tutti i prodotti, nel secondo solo i profumi, nel terzo un’installazione d’arte con alcune candele che producono e all’ultimo piano (il migliore) è una sala in cui sono esposte delle candele giganti di cui una ha la forma di un divano e un’altra di gatto enorme. Sono fatti così bene che sembrano reali, è impressionante! La vista poi dall’ultimo piano e molto bella e se decidete di uscire dal negozio prendendo le scale avrete un panorama sul quartiere molto scenico sulle case con i tetti d’un tempo e in fondo i grattacieli della Seoul moderna.

link: https://www.instagram.com/tamburinsofficial/

 

 







 

 

Tongue (텅 성수 스페이스)

Tongue è uno dei cafè più hot a Seoul, spesso c’è la fila fuori per entrare nonostante lo spazio dentro sia davvero capiente. L’arredo è eclettico, colorato e inusuale con accostamenti si divani, pouf, tavoli e lampade colorate e di diversi materiali.

 




 

La parte migliore ovviamente sono i dolci, elaborati con colori e forme uniche. È sempre difficile scegliere cosa ordinare.

Il mio suggerimento è quello di dare un’occhiata a quello che hanno ordinato le altre persone quando entrate, per farvi un’idea di quali siano i dolci più famosi (e che quindi probabilmente i più buoni) e per guardare un po’ quali drink sono più fantasiosi. Vi metto un po’ di foto dello spazio, dei drink e dei dolci per farvi un’idea ma sono stagionali quindi probabilmente ce ne saranno di nuovi quando andrete.

Un’altra chicca in questa sede è che in fondo a destra nella sala principale c’è anche uno spazio espositivo dove potete trovare i loro vasi e oggetti per decorare casa. Io ci ho comprato dei poggia bacchette a forma di lingua, si chiamano Tongue, mi sono sembrati divertenti e artistici allo stesso tempo.

Tutta l’esperienza in questo cafè è immersiva, dall’ingresso con una scalinata che sale fino al primo piano alla sala d’attesa in cui sono esposti tutti i dolci a mo’ d’arte all’enorme cafè con le varie sale. Da notare anche che gli ingressi alle singole sale sono tutti anticonvenzionali con delle forme strane e curve.

 




 

 

Nudake (누데이크)

Nudake è uno dei cafè più cool in tutta la Corea del Sud, non a caso fa parte della famiglia Gentle Monster, il noto brand di occhiali da sole indossato dai più famosi idols alle star occidentali come Beyoncè, Pharrell a celebrities come Kylie Jenner. Il cafè è particolarmente rinomato perché i loro dolci, oltre a sembrare deliziosi, hanno dei colori super eye pleasing e forme e consistenze davvero inusuali. Sembrano delle piccole opere d’arte.

 





 

La sede di Nudake nel quartiere di Seongsu è un edificio di solo un piano, color crema e con un’enorme quadrato rosso sulla facciata centrale che spesso i clienti usano come Instragram spot.

Il locale dentro ha due sale e un cortile. Nella prima sala ci sono tre tavoli grossi, sul primo sono esposti tutti i dessert che potete acquistare accompagnati da una breve descrizione con nome e ingredienti. Gli altri due tavoli invece sono utilizzati per esporre delle enormi sculture a forma di pane e di essere umani squadrati e ci si può fermare a mangiare. La particolarità delle sedute di Nudake è che sono tutti pezzi vintage e ricercati, estremamente belli da vedere. La sala successiva ha i classici tavoli da coppia o piccoli gruppi e poi c’è un cortile interno molto minimalista.

Finalmente arriviamo al bancone dove fare l’ordinazione, come in molti cafè in Corea ci sarà un tablet dove troverete di nuovo tutte le foto dei dolci e anche dei drink per fare l’ordinazione.

Il mio suggerimento è quello di cercare di andare a inizio giornata perché se aspettate troppo i dolci più richiesti andranno sold out. Il must da provare è la Peak Small, una sorta di torta abbastanza grande (da dividere in almeno 3-4 persone) con una sfoglia nera arrotolata e ripieno al centro con una crema al macha. Altri dolci che andrebbero provati sono il “Colosseo” ovvero una cheesecake e “Pietà” che ha la forma del profilo di un essere umano solo che dentro ci sono vari strati: biscotto, crema allo yuzu (agrume asiatico), una mousse e uno strato sottile di cioccolata bianca.

Instagram: https://www.instagram.com/nu_dake/

 

 

Starfield Library (별마당도서관)

 



La biblioteca Starfield è uno dei must places to see quando si va per la prima volta a Seoul. Si trova all’interno del centro commerciale COEX Mall ed è spesso molto affollata in quanto  ci si può fermare per leggere, per riposarsi e per ammirare lo spazio.

Questa biblioteca è famosa perché è alta più di 13 metri e i libri partono da terra per arrivare fino all’enorme soffitto da cui traspare tantissima luce grazie a dei pannelli semi trasparenti. Entrare in questo spazio è un’esperienza impressionante perché sarete circondate da oltre 70 mila libri.

 

di Maria Sheila Miani 

Top 5
Tutto quello che c’è da sapere sul nuovo singolo ed il prossimo album di Dua Lipa
Dua Lipa, la celebre pop star vincitrice di numerosi premi, ha appena rilasciato il secondo singolo del suo attesissimo terzo […]
London Fashion Week: la nuova collezione Fall/Winter 2024-25 di Burberry
  La Settimana della Moda di Londra, nonostante sia spesso considerata meno rilevante rispetto ad altre, continua a dimostrare la […]
Buon compleanno Millie Bobby Brown: aspettando l’uscita del film “Damsel”
  Oggi è un giorno speciale per l’amatissima Millie Bobby Brown, poiché celebra il suo compleanno mentre si prepara per […]
BAFTA 2024: i best look sul red carpet e tutti i vincitori
Anche quest’anno, i premi BAFTA hanno incantato non solo per la straordinaria eccellenza cinematografica, ma anche per il fascino e lo […]
“Dune: Part Two”, la premiere londinese del film con Zendaya e Timothée Chalamet
Nel cuore della magica Londra, si è tenuta ieri sera una premiere epocale che ha lasciato un’impronta indelebile nella storia […]
Non ci sono contenuti in archivio da mostrare