Fashion - July 20, 2020

Le Sfilate Piú Belle Della Prima Milano Digital Fashion Week

La moda in streaming sembrava un concetto quanto più lontano dalla mente di ogni esponente del jet set modaiolo fino a qualche tempo fa; complice il COVID-19, invece, si è dovuto fare un salto in avanti nel tempo e arrivare a pie pari a quello che promette di essere il futuro del fashion system. Si è appena conclusa, infatti, la prima settimana della moda digitale a Milano inaugurata dal sindaco Beppe Sala così “Milano è la Moda e la Moda è Milano. É arrivato il momento di reagire, di far vivere la città, reinventarsi e costruire una nuova normalità”. Una nuova normalità è proprio quello a cui la moda sta andando in contro, una normalità che più che nuova è forse obbligata come enunciato da Carlo Capasa, Presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana: “Questo evento nasce come risposta al distanziamento sociale e alla difficoltà di viaggiare imposta dalla situazione sanitaria mondiale”. La situazione sanitaria però, una volta arginata, farà ritornare tutto come prima? Perché non potremmo invece essere di fronte a un vera e propria democratizzazione del fashion? La Milano Digital Fashion Week ha infatti dato modo a chiunque di sbirciare tra i backstage delle sfilate, ammirare i look in front row live e farsi un’idea di quelli che saranno i trend del prossimo anno, senza doverli apprendere da alcun intermediario. Positivo o negativo che sia, questo è un giudizio che lasciamo a voi, la verità è che questa Fashion Week Digitale ha riscosso molto più successo delle precedenti, complici ovviamente i social che se ne sono fatti ambasciatori. Molte più persone sono state coinvolte nei processi di costruzione del sistema moda, dando la possibilità, anche a chi non l’ha mai avuta, di conoscere una realtà che troppo spesso appare lontana e intangibile. L’engagement creato dagli streaming delle sfilate ha dato modo non solo ai brand di spiegare a un pubblico più ampio i valori al cuore delle collezioni, ma anche agli appassionati di sentirsi parte di un mondo giudicato spesso troppo snob. Per trarre conclusioni forse è troppo presto, vedremo tra qualche mese se la moda deciderà di continuare a cavalcare questa onda democratica o tornerà ad assumere il fascino dell’inarrivabile; nel frattempo, per chi se le fosse perse, ecco alcune tra le nostre “sfilate” preferite, se così si possono ancora chiamare, di questa prima MILANO DIGITAL FASHION WEEK: 

GUCCI EPILOGUE

Interpretata dal team dell’ufficio stile, Gucci Epilogue promette di essere una gioiosa sperimentazione, volta a ribaltare le regole e ad anticipare quello che, come il nome stesso dice, sarà l’epilogo della moda. L’epilogo di Alessandro Michele, comincia dal backstage anticipando a tutti (è stato trasmesso in diretta streaming anche il dietro le quinte) quello che sarà lo show. I modelli che arrivano e si preparano, le vestiariste che compongono i look magistralmente preparati dai designer e gli scatti ambientati in varie location di Palazzo Sacchetti a Roma. Fiori, stampa monogram, righe e check si alternano in look che mescolano la moda uomo a quella donna, in un tentativo nuovo e incredibile di utilizzare la moda come laboratorio sperimentale e azzerare le distanze tra pubblico e brand, ora a conoscenza di tutto ciò che sta dietro alle creazioni. Guardatela qui

MSGM

“Non so dove, ma insieme” è il nuovo inno lanciato dall’amato brand milanese MSGM. Fiducia, positività, passione e poesia sono i valori che secondo il creative director, Massimo Giorgetti, dovrebbero divenire essenziali dopo questo strano e triste periodo. La collezione, ambasciatrice d’eccezione di questi valori, è fatta di colori pastello e texture leggere, pattern bandana e fantasie floreali e uno stile incredibilmente teen e fresco; così come anticipato dal video di lancio della collezione pubblicato sui social dal brand. L’ospite d’onore? Una capsule sostenibile che ci fa credere che, forse, questi valori sono più concreti che mai. Emozionatevi con il video di MSGM

PRADA

Attesissima e iconica, Prada ha svelato durante questa DIGITAL FASHION WEEK la sua Multiple Views SS21Collection. Una collezione inedita raccontata da cinque creativi (e che creativi!): Terence Nance, Joanna Piotrowska, Martine Syms, Jurgen Teller e Willy Vanderperre, che hanno catturato a modo loro i diversi look e aspetti di questa nuova collezione, per metterli assieme in un film di cinque capitoli. Cuore della collezione è l’universo di valori Prada, la sua quintessenza e l’interpretazione del brand come un lifestyle fatto allo stesso tempo di formalità, tradizione, classe, innovazione, futurismo e abbigliamento sportivo. 

VERSACE

Rap e unconventional è la Flash Collection di Versace presentata durante questa Digital Fashion Week. La collezione, disponibile online e in boutique a partire da Agosto, è stata lanciata insieme al nuovo singolo del rapper inglese Aj Tracey, durante il live in diretta da Milano. Sulle note del brano alcune modelle e modelli hanno svelato una serie di look che hanno tutti a che fare con il DNA del brand, l’iconico simbolo di Medusa e i suoi pattern più celebri. 

PHILOSOPHY BY LORENZO SERAFINI

Lo stile fresco e super glam, fatto di maniche a sbuffo e rivisitazioni del denim sono stati il fil rouge seguito anche questa volta da Lorenzo Serafini per la collezione Philosophy SS 21. Pattern tradizionali, come il ripreso Pied de Poule, si sono uniti a tagli anticonvenzionali e capi nuovi come i bermuda midi e i wrap dress. 

MOSCHINO

Ancora una volta portavoce del movimento “Fun In Fashion” si deve a Moschino il merito di aver dato anche a questa Milano Digital Fashion Week un’ aurea estremamente pop e colorata. Un tributo gioioso ai fan del brand  e al mondo intero, fatto di geometrie inusuali e un pattern, iconico e intramontabile, che è diventato protagonista dell’intera collezione: i pois. Rivisitati in mille varianti di colore su mini dress, giacche e completi, i pois sono il pattern gioioso per eccellenza, che si conferma ancora una volta di grande tendenza. 

Top 5
L’estetica hippie (rivisitata) trionfa per la Primavera/Estate 2024
Nel mondo della moda, si sa, il passato è spesso una fonte di inesauribile ispirazione. Questa Primavera/Estate 2024, l’estetica hippie […]
Festival del Cinema di Venezia: tutto sulla 81esima edizione
Il Festival del Cinema di Venezia, si sa, è uno tra gli eventi cinematografici più prestigiosi e attesi che quest’anno […]
Louis Vuitton: Lisa è il nuovo volto del brand
“Sono estremamente felice di dare il benvenuto a Lisa come House Ambassador. Il suo spirito audace e il suo carisma […]
Happy B-Day Selena Gomez: tra cinema, musica e beauty
Oggi celebriamo il compleanno di una tra le stelle più luminose del panorama artistico mondiale: Selena Gomez. Nata il 22 […]
La sensualità nel fashion system: un viaggio tra cut-out e trasparenze
Nel vasto e affascinante fashion system, si sa, la sensualità ha sempre avuto un ruolo di primo piano. Soprattutto negli […]
Non ci sono contenuti in archivio da mostrare