Lifestyle - November 9, 2023

Tutto quello che c’è da sapere sul Met Gala 2024

 

Nel cuore di New York, il Metropolitan Museum of Art, anche quest’anno nel mese di Maggio si trasformerà in un magico regno tra moda, arte e innovazione in occasione dell’attesissimo Met Gala 2024. Questo evento si terrà il prossimo 6 maggio, per celebrare l’apertura della straordinaria exposition primaverile Sleeping Beauties: Reawakening Fashion“.

 

L’esposizione: un viaggio sensioriale nel fashion system

 

Dal 10 maggio al 2 settembre 2024, il celebre museo newyorkese ospiterà “Sleeping Beauties”, una mostra che andrà oltre la tradizione, esplorando il concetto di rinascita e rinnovamento nella moda. Utilizzando la natura come metafora, questo immaginario darà nuova vita ai capolavori della collezione del museo attraverso le nuove tecnologie.

 

Il Gala: un’esperienza unica

 

Il Costume Institute Gala (noto come Met Gala o Met Ball), come molti di voi già sapranno, rappresenta un’occasione di raccolta fondi a beneficio del Costume Institute del Metropolitan Museum of Art di New York. A questa serata, istituita nel 1948, viene assegnato annualmente un tema specifico che gli ospiti sono tenuti a seguire. Prima un aperitivo e poi una cena formale, ovviamente il tutto anticipato dall’iconica sfilata sul red (ma non sempre) carpet.

 

«Al Met Gala 202 passato e presente si intrecceranno, danzando all’unisono come partner affiatati in un’eterna ballata di stile.»

 

A sostegno del Met Gala 2024 TikTok, Loewe e Condé Nast

 

L’evento e la mostra del 2024 sarà reso possibile grazie al sostegno di TikTok, con il supporto di Maison di moda prestigiose come Loewe e realtà consolidate come Condé Nast. Così, Max Hollein, direttore del Met, anticipa un’experience rivoluzionaria, invitando gli ospiti ad immergersi nelle sfaccettature multisensoriali dei capi che saranno esposti. Il curatore Andrew Bolton sottolinea il desiderio di ridare vita alle opere d’arte della moda, dei veri e propri “capolavori”.


Sleeping Beauties: l’anteprima

 

Con circa 250 capi e accessori che abbracceranno ben quattro secoli, “Sleeping Beauties”, come già anticipato, presenterà tecnologie all’avanguardia, dalla realtà aumentata all’intelligenza artificiale, per riattivare le capacità sensoriali degli oggetti esposti. I visitatori saranno immersi in spazi tematici ispirati alla natura, tra odori, sound, texture e movimenti che cattureranno la vera essenza dei capi d’epoca e contemporanei.

 

Quali saranno le colaborazioni d’eccellenza?

 

Il fotografo Nick Knight e SHOWstudio, insieme allo studio di architettura Leong Leong e all’artista norvegese Sissel Tolaas, contribuiranno con la loro visione distintiva alle attivazioni tecnologiche e al design della mostra. Inoltre, l’esposizione sarà accompagnata da un catalogo illustrato curato da Andrew Bolton, e impreziosito dalle nuove fotografie di Nick Knight, pubblicato dal Metropolitan Museum of Art e distribuito globalmente da Yale University Press.

 

«Il Met Gala 2024 promette di essere un’esperienza senza precedenti, uno speciale connubio tra arte, moda e tecnologia che trasformerà la percezione della moda stessa. »

 

 

Images by Getty Images / Met Museum

Top 5
I look più belli del Festival di Cannes 2024
Benvenuti nel sfavillante immaginario del Festival di Cannes, dove il cinema si mescola con la moda e lo stile diventa […]
Scopri il nuovo iPad Air: più potente, versatile e green
Apple apre le porte al racconto di un’altra rivoluzione nel mondo della tecnologia con il suo ultimo annuncio. Parliamo del […]
Scopri la prima collezione Cruise di Sabato De Sarno per Gucci
\i“Esplorare una direzione creativa significa entrare in uno spazio pre-esistente e farlo vedere attraverso i tuoi occhi, passando di sala […]
La nuova campagna di Missoni con Irina Shayk
L’iconica modella Irina Shayk, regina indiscussa delle passerelle globali, domina – ancora una volta – il fashion system grazie all’incredibile […]
Scopri i fondotinta migliori del momento per un make-up impeccabile
Il fondotinta, si sa, non è solo un prodotto cosmetico; è un alleato che ci permette di esprimere la nostra […]
Non ci sono contenuti in archivio da mostrare