Lifestyle - April 15, 2024

Tutto quello che c’è da sapere sulla Milano Design Week

La Milano Design Week, si sa, è finalmente tornata in grande stile, incantando tutti gli appassionati del design (ma non solo) con oltre 1300 eventi disseminati in tutta la città. Questa celebrazione annuale del design, che coincide con il rinomato Salone del Mobile, ha preso vita con mostre, incontri e aperture straordinarie che hanno trasformato le strade, i cortili e gli spazi industriali di Milano in un palcoscenico creativo senza pari. Ecco tutti quelli da non perdere!

Tema principale: circolarità, inclusività e valorizzazione dei talenti emergenti

Quest’anno, la Milano Design Week abbraccia il tema della circolarità, promuovendo pratiche sostenibili e l’utilizzo responsabile delle risorse. Inoltre, c’è un’attenzione particolare all’inclusività e alla valorizzazione dei talenti emergenti, si evidenzia il ruolo sempre più cruciale che il design può svolgere nel plasmare un futuro equo e diversificato.

Nuove frontiere tra design e moda

Marchi iconici come Saint Laurent e Gucci hanno impreziosito con il loro prestigio il calendario degli eventi, sottolineando il crescente legame tra queste due industrie creative. Il Fuorisalone, in particolare, si è trasformato in un palcoscenico per i marchi del lusso, che espongono le loro visioni creative in spazi unici e suggestivi.






Zone di esplorazione: un viaggio attraverso il design milanese

Per facilitare l’organizzazione dei tour durante la Milano Design Week, la guida (disponibile qui) suddivide la città in zone distinte, ed ognuna di queste offrirà un’experience unica e stimolante:

Quadrilatero della moda: Questo è il cuore pulsante del lusso e del design a Milano. Qui, i visitatori possono ammirare installazioni mozzafiato di marchi come Gucci e Balenciaga, immergendosi nell’essenza stessa della creatività e dell’eleganza;

Museo Bagatti Valsecchi e Palazzo Versace: Due luoghi iconici che offrono eventi esclusivi dedicati allo spazio abitativo e alla storia sonora. È un’opportunità unica per esplorare l’intersezione tra design e cultura;

Palazzo Orsini: Qui è possibile immergersi nella nuova collezione di arredamento d’interni di Armani Casa, esplorando l’eleganza senza tempo e lo stile raffinato del marchio;

Spazio Daniela Gerini e Palazzo San Fedele: Ecco i luoghi dove arte e design si fondono armoniosamente, offrendo al pubblico un immaginario speciale in grado di stimolare mente e cuore;

Hermès alla Pelota: Proprio così, anche quest’anno in via Palermo, la storica Maison francese racconterà i suoi motivi geometrici ispirati alla tipica casacca equestre;

Piazza Pio XI e Brera: Qui si possono ammirare opere straordinarie di artisti del calibro di Geminiano Cozzi 1765 e Hermès, che trasformano lo spazio pubblico in una galleria d’arte a cielo aperto;

Moncler in Stazione Centrale: Il brand dell’iconico piumino presenta “An invitation to dream”, rendendo la Stazione Centrale una galleria d’arte a cielo aperto aperta al pubblico con opere di Daniel Arsham, Deepak Chopra e Isamaya Ffrench.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da GUCCI (@gucci)

 

Dagli iconici sgabelli di Le Corbusier alle letture di Miu Miu

Durante la Milano Design Week, ci sono molte installazioni e eventi che catturano l’immaginazione e ispirano la creatività. Dall’iconico sgabello LC14 Tabouret Cabanon di Le Corbusier, esposto da Bottega Veneta, passando per Miu Miu che propone il suo personalissimo club letterario al Circolo Filologico nei giorni 17 e 18 aprile, riunendo le migliori autrici del nostro tempo.

Promuovere la sostenibilità e il rispetto per la natura

Infine, va sottolineato l’impegno di marchi come Zegna nel promuovere la sostenibilità e il rispetto per la natura. Attraverso installazioni sparse per la città, Zegna trasforma Milano in un’oasi verde, sensibilizzando il pubblico sull’importanza della conservazione ambientale e della responsabilità sociale.

In conclusione, la Milano Design Week 2024 è molto più di una semplice esposizione di oggetti d’arte e di design. È un’esperienza immersiva che celebra la creatività, l’innovazione e l’intersezione tra diverse forme di espressione artistica. Il Fuorisalone a Brera offre regala circa 260 eventi, mentre il ditretto di Tortona diventa una “walk of design”. Poi, Isola Design Festival, che si concentra sulla sostenibilità e l’innovazione. Porta Venezia celebra il design con un concept ispirato a Paul Rand, coinvolgendo anche Chinatown. Triennale Milano presenta mostre dedicate a Mendini e Starck. I grandi nomi dell’arredo sono in mostra in diversi distretti, da Durini District a Moroso. Alcova, invece, giunto alla settima edizione, propone progetti di design sperimentale in affascinanti dimore storiche come Villa Borsani e Villa Bagatti Valsecchi.

 

“La Milano Design Week 2024 si conferma un evento eclettico e stimolante, abbracciando temi come sostenibilità, innovazione e creatività”.

Images by Getty Images

Top 5
I look più belli del Festival di Cannes 2024
Benvenuti nel sfavillante immaginario del Festival di Cannes, dove il cinema si mescola con la moda e lo stile diventa […]
Scopri il nuovo iPad Air: più potente, versatile e green
Apple apre le porte al racconto di un’altra rivoluzione nel mondo della tecnologia con il suo ultimo annuncio. Parliamo del […]
Scopri la prima collezione Cruise di Sabato De Sarno per Gucci
\i“Esplorare una direzione creativa significa entrare in uno spazio pre-esistente e farlo vedere attraverso i tuoi occhi, passando di sala […]
La nuova campagna di Missoni con Irina Shayk
L’iconica modella Irina Shayk, regina indiscussa delle passerelle globali, domina – ancora una volta – il fashion system grazie all’incredibile […]
Scopri i fondotinta migliori del momento per un make-up impeccabile
Il fondotinta, si sa, non è solo un prodotto cosmetico; è un alleato che ci permette di esprimere la nostra […]
Non ci sono contenuti in archivio da mostrare