Lifestyle , Makeup - December 15, 2016

La bellezza limited edition e l’ansia di rovinare le cose belle

Da quando mi sono resa conto di amare i prodotti di bellezza e di venerarli come se fossero opere d’arte, vivo una vita in bilico. Sul filo del rasoio, se volete. Tra l’utilizzarli, perché mi pare ovvio che se acquisto qualcosa vorrei sfruttarlo al meglio, e il lasciarli intonsi e trasformarli in pezzi da collezione. Ho l’ansia di rovinare le cose belle. Sarebbe stupendo avere una parola tra il greco antico e l’italiano per definire questa sensazione, per nobilitarla, ma estenuanti ricerche sulle fobie più improbabili non hanno dato risultati. In compenso ho scoperto che esiste la paura delle donne bellissime e si chiama Venustraphobia. Ma torniamo al nostro discorso. Dai, avrete capito cosa intendo: durante le feste arrivano sul mercato tantissime incredibili novità in edizione limitata, dalle palette di ombretti agli smalti passando per gli illuminanti (nuova ossessione assoluta: oltre a essere bellissimi brillano!) e i rossetti. Tutto così bello che non puoi non possederlo, ma poi quando te lo ritrovi tra le mani sembra che si avverino tutti i tuoi incubi. OMG…ma se si graffia la superficie? Se lo rovino grattando con un pennello che non è abbastanza morbido? È la classica situazione in cui, se esternassi quello che penso a voce alta, un sacco di persone mi prenderebbero per pazza. Ma io lo so, che lì fuori siete in tante come me. Scrivete un commento per rassicurarmi, vi prego. Non posso credere di essere l’unica che cade in trance ammirando le decorazioni e i meravigliosi intrecci di pigmenti e si sente in colpa al solo pensiero di avvicinare un dito per saggiare la texture. Spesso cedo, a dire la verità. Quindi se vogliamo psicanalizzare il mio comportamento, alla fine rovino tutto. Cerco di proteggere le cose belle della mia vita ma non sono in grado. Però che soddisfazione: è come il momento in cui si rompe la crosta della crème brulée con il cucchiaino. Esteticamente non è più la stessa cosa, ma la bellezza vera sta sotto la superficie. Che dolce sarebbe senza la crema? In fondo la questione non è possedere o meno un prodotto limited edition, credo. Per me la parte migliore è scoprire qualcosa che amiamo profondamente. Sì: ci vuole un po’ di coraggio per rovinare una cosa bella, ma si trasformerà in una cosa meravigliosa, ve lo prometto. Un nuovo look preferito, il ricordo di una giornata speciale, che ci accompagnerà ogni volta che apriremo la confezione. Coraggio, aprite la palette che avete sempre desiderato sfruttare e dateci dentro: l’anno prossimo uscirà un’altra limited edition che potrete far finta di collezionare. 😉

















Top 5
Festival del Cinema di Venezia: tutto sulla 81esima edizione
Il Festival del Cinema di Venezia, si sa, è uno tra gli eventi cinematografici più prestigiosi e attesi che quest’anno […]
Louis Vuitton: Lisa è il nuovo volto del brand
“Sono estremamente felice di dare il benvenuto a Lisa come House Ambassador. Il suo spirito audace e il suo carisma […]
Happy B-Day Selena Gomez: tra cinema, musica e beauty
Oggi celebriamo il compleanno di una tra le stelle più luminose del panorama artistico mondiale: Selena Gomez. Nata il 22 […]
La sensualità nel fashion system: un viaggio tra cut-out e trasparenze
Nel vasto e affascinante fashion system, si sa, la sensualità ha sempre avuto un ruolo di primo piano. Soprattutto negli […]
La prima campagna di Moschino di Adrian Appiolaza
Le campagne pubblicitarie, si sa, sono da sempre un potentissimo strumento per raccontare non solo lo stile di una collezione, […]
Non ci sono contenuti in archivio da mostrare